ASCOLI PICENO – Si è conclusa la 37^ edizione del Festival “Nuovi Spazi Musicali” curata dalla compositrice Ada Gentile. Il concerto di chiusura è stato affidato al pianista armeno Hayk Melikyan che ha affrontato con un’eccezionale bravura brani di una difficoltà mostruosa come “L’uccello di fuoco” di Stravinsky (nella trascrizione per pianoforte di Guido Agosti) o come la “Sonata n.6” del compositore polacco Henryk Gorecki con una straordinaria tranquillità riscuotendo tantissimi applausi che lo hanno costretto a concedere ben 3 bis: cosa del tutto insolita per un concerto di musica contemporanea.

Una conclusione magnifica per il Festival che ha offerto al pubblico marchigiano un panorama variegato ed aggiornatissimo della produzione contemporanea mondiale, con l’esecuzione di circa 40 opere di autori di tutto il mondo eseguite, in 1^ assoluta o in 1^ italiana, da esecutori di vari Paesi (Svizzera, Russia, Francia, Giappone, Armenia ed Italia).

Per il quarto anno consecutivo Ada Gentile ha proseguito nella sua opera di promozione delle “operine tascabili” (una definizione da lei coniata per indicare delle opere di breve durata e con l’impiego di pochissimi esecutori in modo da renderne più facile la circuitazione) commissionando per quest’anno due lavori ai compositori Stefano Taglietti e Mario Berlinguer che hanno utilizzato testi divertenti e dissacranti rispettivamente di Luis Gabriel Santiago e di Francesca Fornario dal titolo “Brancalione” e “L’ultima prece” eseguiti dal Nicky Ensemble di Città di Castello, dal soprano Annalisa Di Ciccio e dal basso Stefano Stella diretti da Mario Berlinguer. “Brancalione”, in particolare, è stata scritta nel 50° anniversario della prima proiezione del film “Brancaleone alle crociate” di Mario Monicelli, ed è stato quindi un omaggio al grande regista scomparso.

A questo concerto, che è stato quello di apertura cui TG3 Marche ha dedicato un bel servizio di 3’ , hanno fatto seguito altri 4 concerti affidati al TRIO ZODIAC, alla pianista Esther FLUCKIGER, al Duo MAZZONI-RIGANELLI (sax e fisarmonica) ed al pianista Hayk MELIKYAN che hanno proposto programmi interessanti ed originali (ad es. quello “Sull’eco di Leonardo da Vinci” proposto dalla Fluckiger con opere in 1^ esecuzione assoluta di Beatrice Campodonico, Carla Magna e Silvia Bianchera su testi dello stesso Leonardo e delle poetesse marchigiane Franca Maroni, Enrica Loggi ed Ivana Manni declamati dall’ottima attrice Pamela Olivieri). Il pubblico ha dimostrato di gradire molto tutti i concerti affollando la magnifica sala del Foyer del Teatro V.Basso.

Tutti i concerti sono stati registrati e verranno mandati in onda nel mese di Novembre da RADIO CEMAT.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 52 volte, 1 oggi)