ASCOLI PICENO – Si poteva fare di più ma un punto è importante e l’Ascoli sale a quota 11 sopra al Cesena che perde in casa con l’Entella. Aglietti fa riposare Mengoni e in difesa davanti a Lanni schiera Augustyn e Gigliotti, sui lati Felicioli e Almici, a centrocampo si rivede dal primo minuto Giorgi con affianco Bianchi e Cassata, in avanti Orsolini e Gatto a sostegno di Cacia.

Sannino dall’altra parte lascia in panchina Donnarumma e Rosina, affidando l’attacco a Coda sostenuto da Caccavalo e Zito. La Partita è spenta, senza sussusulti e il gioco dei bianconeri non è quello che si era visto fino alla sfida col Verona. Avvio sulla falsa riga del match di Cittadella, l’Ascoli non ha il mordente giusto ma non subisce nemmeno gli avversari. Caccavallo ci prova, risulterà uno dei migliori, ma la sua mira non è precisa, dall’altro lato squillo dell’Ascoli con Cacia che tenta una girata al volo su cross di Orsolini,quasi al termine della prima frazione però Caccavallo fa tremare il Del Duca colpendo l’incrocio dei pali su punizione.

Nella seconda frazione un ‘Ascoli un pò più attivo si fa vedere in avanti senza buoni risultati, da annotare il colpo di tacco di Cacia che smarca l’accorrente Giorgi in area, non va a buon fine però il tiro del centrocampista bianconero che finisce su Terraciano. Sostituiti Giorgi troppo stanco e non in forma e Bianchi, infortunio da valutare, l’Ascoli si accende ma non morde. L’ingresso di Rosina invece mette i brividi alla difesa bianconera e l’ultimo quarto d’ora passa sempre dai suoi piedi. Addae ci prova in rovesciata mentre una bela incursione di Gatto invece non va a buon fine.

Lanni, portiere dell’Ascoli al termine:”La cosa più bella è che sono due partite che non prendiamo gol, abbiamo dato continuità ai risultati, magari è mancato un pò il gioco rispetto alle altre partite. Loro erano messi bene in campo, il risultato è giusto.”

Gigliotti:”Pareggio giusto potevamo vincere ma anche loro hanno avuto le occasioni, non abbiamo concesso più di tanto. Rosina? non ci ha messo in difficoltà, ma eravamo più attenti diciamo che ha portato più qualità a loro ma  abbiamo saputo rispondere bene. Non abbiamo preso gol e ripartiamo da qui, davanti stiamo trovando gli automatismi giusti dobbiamo continuare a fare risultati positivi, dobbiamo continuare a lavorare così. La prossima partita la giocheremo come sempre abbiamo fatto possiamo andare a vincere e a fare il nostro gioco anche se il Carpi è una squadra ottima non temiamo nessuno.

Sannino, tecnico dei granata:”Abbiamo fatto la partita dando a loro qualche occasione, tanti cross da parte nostra e la capacità di lasciargli poco è un peccato portiamo a casa sempre poco. Mi conforta il fatto che ci sia una striscia positiva. Sono soddisfatto perchè abbiamo mosso la classifica,”

Servivano i tre punti, prossimo match a Carpi che oggi ha espugnato il campo di Perugia con un netto 2 a 0. Il Trapani vince e sale a quota 9, si fermano in coda Ternana e Vicenza. In testa si arresta l’Hellas, pari a Pisa. Anche il Frosinone vince e si porta dietro al trio di testa. Punti importanti per Avellino, brescia, Novara.

Servivano i tre punti, prossimo match a Carpi che oggi ha espugnato il campo di Perugia con un netto 2 a 0. Il Trapani vince e sale a quota 9, si fermano in coda Ternana e Vicenza. In testa si arresta l’Hellas, pari a Pisa. Anche il Frosinone vince e si porta dietro al trio di testa. Punti importanti per Avellino, brescia, Novara.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 103 volte, 1 oggi)