ASCOLI PICENO – Nidil-Cgil – categoria della Cgil che segue lavoratori i lavoratori in somministrazione-, congiuntamente con le altre federazione dei lavoratori in somministrazione di Cisl e Uil, ha sottoscritto a livello nazionale un accordo in merito all’Agenzia per il Lavoro Trenkwalder che il 15 di questo mese non ha provveduto regolarmente a pagare gli stipendi ai tanti dipendenti in missione presso altre aziende. L’azienda si è impegnata a far sbloccare a stretto giro i fondi necessari a pagare gli stipendi di settembre.

Daniele Lanni, Responsabile Territoriale del Nidil-Cgil, dichiara: “Anche sul nostro territorio operava l’Agenzia Trenkwalder e alcuni lavoratori del Piceno si sono trovati senza stipendio o senza Tfr, chiediamo a tutti di rivolgersi presso le nostre sedi per gestire ogni singola situazione nella migliore situazione possibile e controllare che le difficoltà aziendali che l’Agenzia sta attraversando non vadano a pesare sulle condizioni dei lavoratori in somministrazione. Ricordiamo che, in qualsiasi caso, che esiste il principio di solidarietà della legge 81 del 2015 che prevede che l’azienda utilizzatrice si faccia carico della situazione. Fermo restando questo, però, crediamo che ogni situazione vada attenzionata singolarmente”.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.250 volte, 1 oggi)