ASCOLI PICENO – Operazione delle Forze dell’Ordine. Nella mattinata del 26 ottobre il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Ancona  in collaborazione con  i Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno (con la supervisione dello Storico dell’arte Funzionario della Soprintendenza di Ancona Pierluigi Moriconi) hanno concluso un’importante attività di recuperi presso la chiesa Madonna della Misericordia di Tallacano, frazione di  Acquasanta Terme.

La chiesa molto suggestiva, eretta in zona isolata, è situata all’interno di un borgo semi abbandonato raggiungibile solo attraverso una strada sterrata e sconnessa. Un vero e proprio piccolo scrigno, parzialmente danneggiato dal sisma, che conserva molte preziose opere d’arte da preservare e metterle in sicurezza  da ulteriori crolli e dagli agenti atmosferici visto le condizioni precarie del tetto in parte crollato e da eventuali atti di sciacallaggio.

Le opere recuperate, sono state trasportate presso il deposito della Curia di Ascoli Piceno, le più importanti sono:

Bambinello in carta pesta 1700/1800;

Tabernacolo in legno  1700;

Dipinto sul tela “Annunciazione copia da Guido Reni” 1800;

Dipinto olio su tela “Santa Maria Goretti” 1900;

Dipinto olio su tela raffigurante “Il Cristo” 1900;

Crocefisso in carta pesta 1700;

Stazioni via crucis primi del  1900;

Nello stesso servizio e in collaborazione con i Carabinieri della Stazione di Arquata del Tronto  è stato recuperato un prezioso Crocifisso in legno policromo  risalente al XV secolo dalla Chiesa del Santissimo Crocifisso di Pretare, frazione di Arquata del Tronto. Anche in questo caso si è reso necessario il recupero del bene in quanto la Chiesa presenta delle gravi lesioni.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 153 volte, 1 oggi)