ANCONA – Diminuisce nel 2015 il numero di residenti stranieri nelle Marche, scesi a 140.341 unità, 5 mila in meno rispetto al 2014. In totale rappresentano il 9,1% della popolazione regionale, poco sopra la media nazionale (8,3%), con le donne ancora in maggioranza il 55%.

Lo dice il Dossier statistico sull’immigrazione dell’Idos che sfata alcuni luoghi comuni. Ad esempio non c’è un”invasione’ di migranti dall’Africa e dall’Asia: il 56,2% degli stranieri residenti proviene da Paesi europei, e la diminuzione di immigrati si riflette anche sui nuovi nati, 1.917 nel 2015 contro i 2.069 dell’anno precedente, uno stop al riequilibrio demografico che si sperava di ottenere.

A fine 2015 i titolari di un permesso di soggiorno erano 123 mila, 806 in tutto i rifugiati e richiedenti asilo che hanno usufruito dei servizi di accoglienza.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 50 volte, 1 oggi)