ASCOLI PICENO – Nella dodicesima giornata del campionato di serie B, l’Ascoli incontrerà iuna delle formazioni più quotate alla vittoria finale. Il Carpi sta trovando la conformazione migliore e dopo il k.o. con la Spal ha subito risalito la china battendo il Perugia in trasferta.

L’ex più atteso è proprio il tecnico degli emiliani, Fabrizio Castori che ad Ascoli ha lasciato solo buoni ricordi. Il tecnico non ha mai perso contro i marchigiani nei tre precedenti. Il tecnico sulla panchina dei bianconeri dal 2010 al 2012, poteva tornare ad allenare il Picchio proprio quest’estate ma poi decise di sposare ancora il progetto Carpi.

Questione di gol, Lasagna-Cacia:da un lato Kevin Lasagna, il classe ’92 vera e propria rivelazione del Carpi la scorsa stagione in serie A,  è tornato alla vecchie abitudini, nel turno infrasettimanale ha segnato partendo dalla panchina, chissà se anche questa volta Castori schiererà De Marchi facendo subentrare Lasagna nella seconda frazione quando diventa devastante. Dall’altro lato Aglietti non  può fare a meno di Daniele Cacia,  classe ’83 ma l’unico in grado di essere pericoloso sotto porta, per lui ora solo 3 realizzazioni, l’infortunio che lo ha tenuto fuori ha complicato la situazione dell’Ascoli che però non può dipendere solo dai suoi gol.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 87 volte, 1 oggi)