ASCOLI PICENO – Operazione contro il crimine. Nella serata del 28 ottobre si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto in flagranza operato nei confronti di un 37enne marocchino, resosi responsabile di una rapina in danno di una cittadina romena.

Il magrebino, già noto alle Forze dell’Ordine, mentre si trovava all’interno di un bar nei pressi del Ponte Maggiore di Ascoli Piceno, dopo aver sottratto alla vittima la propria borsa, si dava alla fuga e una volta raggiunto da alcune persone corse in aiuto della derubata li minacciava con una bottiglia rotta per ottenere l’impunità.

L’arrivo provvidenziale di una pattuglia del Norm ha permesso di scongiurare ulteriore e più gravi conseguenza. L’arrestato dopo la convalida è stato sottoposto, dal Gip del Tribunale di Ascoli, alla misura cautelare dell’obbligo di dimora.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 550 volte, 1 oggi)