ANCONA – “Ringraziamo il ministro Martina per aver prontamente convocato ieri una riunione operativa durante la quale abbiamo ricominciato il lavoro che incessantemente dal 24 agosto ci vede impegnati in un tavolo congiunto presso il Mipaaf, insieme alla Protezione Civile nazionale. Sono state decise immediate azioni a sostegno del sistema agricolo e allevatoriale per le zone colpite dal terremoto, a seguito delle ultime tragiche scosse dello scorso 30 ottobre: una misura urgente messa a disposizione dal Ministero per la copertura del mancato reddito delle imprese allevatoriali, con un aiuto a capo bovino di circa 400 euro e aiuti in fase di valutazione per ovini e suini; l’accoglimento della nostra proposta di raddoppiare il plafond disponibile per le gare in corso per le stalle tunnel temporanee e per le casette; la disponibilità del numero 1515 del Corpo Forestale dello Stato per raccogliere tutte le segnalazioni e le richieste di aiuto da parte degli agricoltori e degli allevatori delle zone colpite dal sisma. Comprendiamo lo stato psicologico di preoccupazione e di paura dei cittadini dei Comuni colpiti dal sisma, ma vogliamo assicurare che il lavoro prosegue da parte delle Istituzioni, della Protezione Civile, del Ministero della Salute e di tutti i soggetti competenti senza sosta per fronteggiare al meglio, nella complessità dell’analisi caso per caso, la situazione”.

Lo dichiarano in una nota congiunta gli Assessorati all’Agricoltura delle Regioni Lazio, Umbria e Marche.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 64 volte, 1 oggi)