OFFIDA – Riportiamo il punto della situazione analitica generale post-terremoto relativa al Comune di Offida diramato dal sindaco Valerio Lucciarini su Facebook:

SITUAZIONE NUCLEI FAMILIARI EVACUATI

In totale sono stati evacuati 23 nuclei familiari: 6 nuclei familiari (14 cittadini) dopo il sisma del 24/08/2016; 1 nucleo familiare (4 cittadini) dopo il sisma del 26/10/2016; 16 nuclei familiari (37 cittadini) dopo il sisma del 30/10/2016. Il totale dei cittadini evacuati sono, quindi, 55 di cui collocati in autonoma sistemazione 47 e collocati in strutture alberghiere 8.
Interventi necessari per eliminare o ridurne il numero – Tutti i nuclei attualmente ospitati nelle strutture alberghiere hanno già inoltrato istanza per autonoma sistemazione.

Il Comune, per trascorrere la notte, ha messo a disposizione di tutti i cittadini che non se la sentono di restare nella propria abitazione, la palestra polivalente “G. Vannicola” e tre strutture pubbliche presso i quartieri periferici (Borgo Miriam, Santa Maria Goretti e San Barnaba).

PERIMETRAZIONI ZONE ROSSE
Delimitata in modo puntuale: Corso Serpente Aureo, all’altezza dell’accesso da Piazza del Popolo, per una lunghezza di circa 15,00 metri.
Perimetrazione area (Piazza Forlini e Via Ciabattoni) intorno al Monastero di Sant’Agostino.
Interventi necessari per eliminare o ridurne il numero: La perimetrazione di Corso Serpente Aureo corrisponde alla parete della Sala consiliare comunale ed Uffici adiacenti, il cui stato di fessurazione denota un rischio di ribaltamento verso l’esterno e l’interno.
La perimetrazione di Piazza Forlini e Via Ciabattoni è dovuta al rischio ribaltamento della facciata della chiesa di Sant’Agostino (già dichiarata inagibile a seguito del sisma del 24/08/2016) ed al rischio caduta di materiale dalle coperture falda navata e cupola.
Cerchiaggio per evitare il ribaltamento della facciata principale del Monastero, cerchiaggi sulla cupola.

SITUAZIONE CHIESA DI SANT’AGOSTINO:
Inagibile: Rischio ribaltamento della facciata del Monastero (dichiarato inagibile a seguito del sisma del 24/08/2016) ed al rischio caduta di materiale dalle coperture falda navata e cupola.
PROVVEDIMENTI: Cerchiaggio per evitare il ribaltamento della facciata principale del Monastero, cerchiaggi sulla cupola.

SITUAZIONE MUNICIPIO:
Agibile con provvedimenti: Necessario intervento di ritenuta parete Sud/Est della Sala consiliare ed Uffici adiacenti. La parete presenta infatti lesioni diffuse dovute, con le scosse sismiche, ad un tentativo di ribaltamento lato Corso Serpente Aureo.
Necessario provvedere alla cerchiatura di tutte le colonne del porticato lato Piazza del Popolo e di tre colonne del lato Corso Serpente Aureo.

SITUAZIONE SCUOLE:
Numero: 3 plessi scolastici (Scuola materna in Piazza Baroncelli, Scuola elementare in Viale della Repubblica, Scuola media inferiore ed elementare in Via Ciabattoni).
Agibili numero: 1 (Scuola materna in Piazza Baroncelli)
Agibili con provvedimenti numero: 2 (Scuola media inferiore ed elementare in Via Ciabattoni e Scuola elementare in Viale della Repubblica)

SCUOLA MEDIA INFERIORE ED ELEMENTARE VIA CIABATTONI: A seguito del sopralluogo effettuato dai tecnici della Di.Coma.C. nella giornata di martedì 1 novembre, la struttura non ha rilevato problemi di carattere strutturale dell’immobile. In termini strutturali quindi il plesso risulta agibile. Il pericolo è rappresentato, invece, dal rischio crollo per ribaltamento della facciata principale del Monastero di Sant’Agostino, che andrebbe ad intercludere le vie d’accesso del piano d’evacuazione; inoltre c’è il rischio che la caduta materiale dalla cupola possa danneggiare la copertura della scuola. Rottura tubazioni acqua nel plesso scolastico di Via Ciabattoni.

PROVVEDIMENTI:
Messa in sicurezza della facciata e della cupola del Monastero di Sant’Agostino al fine di riaprire la scuola nel più breve tempo possibile. Tale intervento richiede aggiornamento di nuovo piano di evacuazione che si sta predisponendo con il coinvolgimento dei Vigili del Fuoco. In merito alla rottura delle tubazioni il Comune ha già incaricato una ditta per la sistemazione del problema.

SCUOLA ELEMENTARE VIA DELLA REPUBBLICA:
Per quanto attiene alla Scuola elementare in Viale della Repubblica il problema riguarda il rischio ribaltamento di una parete in laterizio forato di tamponatura esterna, che necessita di un intervento di presidio.

PROVVEDIMENTI:
Intervento sulla tamponatura esterna della scuola di Viale della Repubblica entro la settimana in corso, al fine di riaprire la scuola nel più breve tempo possibile.

CIVICO CIMITERO:
Crollo parziale della facciata Sud della Chiesa del Cimitero civico. È stata delimitata l’area circostante la Chiesa e tramite Impresa specializzata sono stati rimossi elementi non strutturali a rischio caduta su tutto il perimetro cimiteriale, oltre all’esecuzione di limitati puntellamenti ed interclusione di accesso ad alcune cappelline in corrispondenza della cinta muraria che mostrano danni e/o elementi di pericolosità.

PALAZZO MUSEALE:
Al Museo civico si ravvisa un tentativo di ribaltamento della parete lato Via Roma, che richiede interventi di tirantatura.

CHIESA DI SANTA MARIA DELLA ROCCA:
Nella Chiesa di Santa Maria della Rocca si segnala un aggravamento della lesione nell’attacco fra campanile e abside posteriore, oltre ad un aggravamento delle fessurazioni delle colonnine e sulle volte della cripta inferiore ed un aggravamento dei cedimenti dei muri esterni contenenti i passaggi perimetrali, ed infine si segnala caduta di frammenti di malte dal pianellato di copertura.

ENOTECA REGIONALE: Sono in corso i sopralluoghi presso l’Enoteca regionale e le mura civiche.

SITUAZIONE VIABILITA’:
È stato chiuso al traffico un ponte ad archi in muratura sulla strada comunale VECCHIA MEZZINA (sotto Santa Maria della Rocca – Ex Mezzina), che si era danneggiato in occasione della scossa sismica del 24/08/2016, ed oggetto di sopralluogo GTS.
Il traffico è stato temporaneamente deviato su un percorso alternativo ricavato nell’ambito del parcheggio di scambio che si trova in adiacenza alla Ex Fornace. Per il ripristino del ponte è necessario un intervento strutturale sulle fondazioni, sulle pile e sulla muratura in generale. Chiusura provvisoria della Strada Provinciale Collecchio a causa di pericoli di crolli di immobili privati.

ATTIVITA’ COMMERCIALI:
Struttura alberghiera (Hotel La Botte, Via Borgo Miriam) dichiarato inagibile.

Non sono pervenute segnalazioni rispetto a problematiche relative ad attività produttive e attività agricole.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 451 volte, 1 oggi)