ASCOLI PICENO – Sono più di 21 mila le persone terremotate assistite in 112 comuni delle Marche: oltre 14 mila in strutture di prima accoglienza allestite a livello comunale, circa 850 in strutture ricettive sul territorio e quasi 7 mila negli alberghi della costa. Questi i dati aggiornati.

Dei 112 comuni, 53 sono nel Maceratese, 26 nel Fermano, 25 nell’Ascolano, 8 nell’Anconetano. 18 le sedi comunali inagibili in provincia di Macerata, 6 nella provincia di Ascoli. Sono invece 368 le sedi inagibili di attività produttive, di cui 355 nel Maceratese, 4 nel Fermano, 5 nell’Ascolano, 4 nell’Anconetano.

Infine 140 le stalle inagibili, 134 delle quali in provincia di Macerata e 6 in quella di Ascoli. Il 3 novembre il presidente Luca Ceriscioli è stato nei territori dell’Ascolano colpiti dal sisma.

“Lo sforzo della macchina degli aiuti – ha detto Ceriscioli in una nota riportata dall’Ansa – è proporzionale alle dimensioni storiche degli eventi che hanno investito la nostra regione. I numeri impressionano, ma andiamo avanti con determinazione nell’assistenza e nelle verifiche”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 353 volte, 1 oggi)