ASCOLI PICENO – Il Comune di Ascoli Piceno in seguito ai recenti eventi sismici ha ritenuto di prestare particolare attenzione ai cittadini più fragili e in particolare alle famiglie con disabilità e anziani bisognosi di sostegno, categorie di persone che vivono con maggiore drammaticità le situazioni di emergenza.

Per questo motivo ha predisposto, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Ascoli Piceno e le associazioni provinciali che rappresentano le persone con disabilità, il servizio Disabilità in Emergenza attraverso il quale interverrà sulle specifiche necessità di coloro che vivono situazioni di limitata autonomia.

Obiettivo è acquisire informazioni utili a garantire la sicurezza dei cittadini verificando le condizioni di accessibilità dell’alloggio in relazione ad attività di soccorso o evacuazione. Contestualmente verranno fornite indicazioni sui comportamenti adeguati da adottare in caso di emergenza e affiancati da piani di emergenza familiari personalizzati. Con questo servizio l’amministrazione intende affiancare il cittadino nella propria abitazione garantendone la massima sicurezza.

Il servizio: i cittadini interessati potranno chiamare il numero messo a disposizione dal Comune 0736/298595 per richiedere il sopralluogo della squadra composta da architetti e volontari delle associazioni. Per le persone sorde il contatto sarà possibile attraverso il servizio Skype all’indirizzo interpretariatosordi@hotmail.com.

Il servizio verrà attivato previa compilazione di modulo di richiesta, scaricabile sul sito del Comune o reperibile presso gli uffici comunali. I moduli compilati dovranno essere consegnati al Protocollo del Comune di Ascoli Piceno Piazza Arringo, 7 o inviati tramite mail all’indirizzo : protocollo@comune.ascolipiceno.it, o PEC all’indirizzo: comune.ascolipiceno@actaliscertymail.it.

La squadra che farà visita alla famiglia sarà composta da due architetti, volontari dell’associazione di riferimento e un volontario scout, tutti muniti di tesserino di riconoscimento.

Gli appuntamenti saranno concordati telefonicamente con l’utente dal personale comunale, indicando, oltre al giorno e l’ora, anche i nominativi dei componenti la squadra.

Nel corso della visita verranno rilevate le specifiche necessità della persona con disabilità in relazione alle condizioni di salute e le caratteristiche dell’alloggio per garantire tempestività ed efficacia di eventuali interventi di supporto/soccorso.

Le associazioni che aderiscono al progetto con i propri volontari: AISM, ANGSA, ANIEP, ANMIC, ANMIL, APM, ENS, LA MERIDIANA, PAGEFHA, UICI.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 72 volte, 1 oggi)