ASCOLI PICENO – “Uno degli aspetti peggiori di questa situazione è sicuramente l’incertezza verso il futuro – ha commentato il sindaco Guido Castelli durante la visita del governatore regionale delle Marche Luca Ceriscioli –  Speriamo che lo sciame sismico si attenui perché la psicosi sarebbe un nemico ancora peggiore. Il sisma ha provocato parecchi danni purtroppo. L’80% del palazzo comunale è lesionato. Circa 70 chiese hanno riportato danni, tra cui il duomo. Uno degli aspetti peggiori di questa situazione è sicuramente l’incertezza verso il futuro. Abbiamo evacuato la Guardia di Finanza”.

Il Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, ha visitato i punti critici della città nella mattina di sabato 5 novembre insieme al primo cittadino Guido Castelli e alla vice-presidente regionale Anna Casini. Visita al Palazzo dei Capitani e alla Chiesa di San Francesco in Piazza del Popolo, poi sopralluogo anche alla torre pericolante in Piazza Sant’Agostino e alla Chiesa di Sant’Angelo Magno per finire al Palazzo dell’Arengo.

“Abbiamo fatto un sopralluogo ad Ascoli, la parte storica ha subito molto e  ci sono parecchi danneggiamenti e vorremmo accelerare i percorsi – ha dichiarato il Governatore delle Marche – abbiamo snellito la procedura in accordo col Mibac e con le sovraintendenze utilizzando anche le ditte private e recuperare il patrimonio artistico”.

Al termine, Ceriscioli è andato ad Arquata del Tronto.

L’intervista in video è di Chiara Poli

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 292 volte, 1 oggi)