Verona A Fieracavalli (Verona, 10-13 novembre) debutta la prima tecnologia da indossare per il cavallo: un dispositivo che monitora salute e prestazioni dell’animale collegabile allo smartphone. La presenta Sony al padiglione 7 di Veronafiere, insieme a Seaver, start-up specializzata in attrezzature intelligenti per gli sport equestri. Inserito nel sottopancia dell’esemplare, lo speciale rilevatore invia attraverso un’app i diversi parametri registrati, soprattutto battito cardiaco, respirazione e simmetria degli arti, permettendo di creare un allenamento su misura e controllare allo stesso tempo gli indici biometrici.

L’attenzione a salute e tutela dell’animale a Fieracavalli è al centro anche del ciclo di incontri voluti dal ministero della Salute: “Benessere del cavallo sportivo”, “Mascalcia: proposte di riordino formativo” e “Manifestazioni popolari con equidi: l’applicazione delle regole”. Anche gli atenei si interrogano sul tema con il convegno organizzato in collaborazione con Università di Padova, Ulss 20 e Associazione Giovanni Vincenzi. Un confronto tra i corsi di veterinaria e le associazioni nazionali di interventi assisiti con animali per capire in che modo e come rispondere – attraverso corsi di formazione e aggiornamento – alle esigenze del mondo del lavoro.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 40 volte, 1 oggi)