ASCOLI PICENO – Sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli e del Ris di Roma sul ritrovamento di resti, che si sospetta possano essere umani, avvenuto il 16 novembre nei pressi del monte dell’Ascensione che sovrasta la città di Ascoli. Il ritrovamento è stato casuale. Si tratta di frammenti di ossa bruciate ed è ancora da stabilire se siano umane o di animale.

Sul posto è in corso un sopralluogo alla presenza del sostituto procuratore Umberto Monti, titolare dell’inchiesta.

A quanto riportato dall’Ansa, da capire nel caso fossero resti umani se il loro ritrovamento possa essere collegato alla scomparsa segnalata recentemente di un uomo del vicino Abruzzo, residente a Tortoreto, la cui auto è stata ritrovata a Porto Sant’Elpidio.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 365 volte, 1 oggi)