ASCOLI PICENO – I notai italiani sono a fianco dei terremotati del Centro Italia e mettono a disposizione le proprie competenze e capacità organizzative per offrire un supporto concreto alle popolazioni gravemente colpite dal recente sisma. Il Consiglio Nazionale del Notariato già dalla scorsa estate ha avviato per iniziativa del Presidente Notaio Salvatore Lombardo una raccolta di fondi per i cittadini colpiti dal sisma. Successivamente il movimento NotarAct, sulla scia di questo orientamento, ha escogitato un progetto per essere solidali con i cittadini vittime dello sciame mettendo a sistema le specificità funzionali di professionisti del contratto e la competenza giuridico-economica dei suoi iscritti.

Notaract, associazione che riunisce circa 400 notai sull’intero territorio nazionale, ha infatti organizzato per il 3 dicembre ad Ascoli Piceno un’importante iniziativa in collaborazione con il Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Ascoli Piceno e Fermo: nel corso del workshop “Credito e Ricostruzione” (ore 9,30 nella Sala della Ragione di Palazzo dei Capitani) sarà presentato un fondo finalizzato a fornire microcredito alle popolazioni terremotate.

L’iniziativa ha trovato il pieno sostegno delle istituzioni cittadine. Hanno confermato la propria partecipazione al workshop, fra gli altri, il Vescovo di Ascoli Piceno, Monsignor Giovanni D’Ercole, il Prefetto Rita Stentella, il Vice Presidente della Regione Marche Anna Casini, il Sindaco Guido Castelli, che parteciperà alla tavola rotonda, il Presidente del Consiglio Notarile Distrettuale e Vice Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato Albino Farina e il Presidente della Fondazione Ottavio Sgariglia Dalmonte, Notaio Donatella Calvelli.

“Siamo onorati di accogliere nella nostra città un appuntamento di così grande prestigio, ma soprattutto ringraziamo il Consiglio Nazionale del Notariato e il Notarcat per la grande sensibilità dimostrata nei confronti delle popolazioni colpite dal sisma – dichiara il sindaco Guidao Castelli -. Mai come in questo momento i sentimenti di vicinanza e solidarietà possono ridare speranza a tutte quelle persone ferite negli affetti e privati della propria casa e che ancora soffrono a causa delle conseguenze derivanti dal terremoto. Un incontro, quello proposto, per approfondire e trovare fattivamente soluzioni che possano migliorare la situazione di molti, ma anche l’opportunità di assistere, in occasione  dell’evento serale, ad uno spettacolo di qualità in scena al massimo cittadino, culla della cultura ascolana”.

Il consigliere delegato NotarAct e notaio del distretto di Ascoli Piceno, Francesca Filauri e il segretario NotarAct Tommaso Del Freo presenteranno gli aspetti tecnici del progetto di microcredito per le popolazioni terremotate del Piceno e introdurranno la tavola rotonda moderata dal giornalista Luigi Vicinanza.

Il dibattito sara’ animato dagli interventi del Vice Presidente ABI, Giuseppe Ghisolfi, del Pro Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Gian Luca Gregori, del Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato, Salvatore Lombardo, de Presidente NotarAct, Dino Falconio, del Presidente Confindustria Ascoli Piceno, Simone Mariani, del tesoriere NotarAct, Daniele Muritano, del direttore regionale Ermam Intesa San Paolo, Luca Severini.

“L’impegno per sostenere famiglie, cittadini e imprese che hanno visto la propria vita sconvolta dal terremoto – ha detto il presidente di NotarAct, Dino Falconio – è stata un’esigenza sentita subito da tutti i nostri associati. E abbiamo pensato di costruire un progetto che partendo dalle nostre conoscenze ed esperienze professionali possa rappresentare non soltanto una risposta alla prima emergenza, ma uno strumento efficace per la ricostruzione e quindi per la ripresa anche economica del territorio”.

Il fondo costituito da NotarAct, formato con i contributi degli imprenditori locali e di vari Consigli Notarili e Comitati Notarili Regionali di tutta Italia, sarà altresì alimentato attraverso specifiche iniziative, a partire dallo spettacolo organizzato sempre il 3 dicembre, alle ore 19,30 al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno e il cui ricavato sarà destinato proprio a finanziare le attività di microcredito.

Lo spettacolo, reso possibile dall’impegno solidale di importanti artisti, si aprirà con l’esibizione dei solisti dell’Accademia di Santa Sofia, quindi lo scrittore Maurizio De Giovanni leggerà il racconto “Trema la terra”; la serata si concluderà con il concerto del soprano Donata D’Annunzio Lombardi.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 112 volte, 1 oggi)