ASCOLI PICENO – Presentate le iniziative per il prossimo Natale e il progetto per la ricostruzione/messa in sicurezza di due chiese ad Acquasanta Terme e Montegallo.

Una convenzione tra la Confartigianato Imprese AP-FM e la Scuola di Scienze e Tecnologie dell’Università degli Studi di Camerino sancirà una collaborazione sempre più sinergica tra il comparto edilizia e restauro dell’Associazione e il Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione e il Restauro con sede ad Ascoli Piceno.

L’occasione per le prime esperienze formative sul campo sarà offerta agli studenti che verranno coinvolti nei due interventi di restauro/messa in sicurezza che le imprese di Confartigianato, che potranno anche avvalersi della consulenza dei docenti Unicam, effettueranno gratuitamente nei comuni di Acquasanta Terme (chiesa della Maddalena) e Montegallo (chiesa del Beato Marco in località Fonditore). Per gli interventi tecnici la progettazione sarà curata CLS ENGINEERING di Ascoli Piceno.

Attraverso il contatto con le popolazioni che hanno vissuto concretamente gli eventi che si sono succeduti negli ultimi mesi, il comparto edile di Confartigianato Ascoli Piceno e Fermo, la squadra dei tecnici e l’Università hanno maturato la convinzione che la ricostruzione del tessuto sociale passa, anche e soprattutto, attraverso la restituzione alle popolazioni di quei luoghi di culto che costituiscono il centro della vita Spirituale di ogni comunità Cristiana. La Chiesa di Montegallo custodisce le reliquie del Beato Marco ed, essendo totalmente inaccessibile, richiede un intervento urgente al fine di salvaguardare quella preziosa testimonianza di devozione, tanto cara alla popolazione.

L’iniziativa che coinvolgerà i due luoghi di culto ha trovato l’entusiasta approvazione del Vescovo Mons. Giovanni D’Ercole.

ADESTE FIDELES, artigiani sulla via di Betlemme: è stata presentata in Episcopio ad Ascoli Piceno, altresì, l’iniziativa natalizia, “ADESTE FIDELES, artigiani sulla via di Betlemme”, una rievocazione della Natività sul tema dell’artigianato e del “saper fare”.
“Nell’ottica di valorizzare al meglio le attività artigianali locali, nel cercare di proporre iniziative in grado di rianimare il centro storico della nostra città, nel rispetto della tradizione delle maestranze locali e sottolineare il comune senso religioso dello spirito natalizio, la Confartigianato intende realizzare un presepe vivente arricchito con esperienze musicali (grazie alla presenza dei musicisti della associazione chitarristica picena del professor Travaglini), letterarie, dimostrative e artistiche da realizzarsi nel centro storico di Ascoli Piceno, zona giardini del Palazzo dell’Arengo, nel pomeriggio e sera del giorno 30 dicembre” affermano gli organizzatori.

L’evento, che si svilupperà in collaborazione con le associazioni “Il Portico di Padre Brown”, “Das Andere” e l’Istituto Comprensivo Paritario “Suore Concezioniste” di Ascoli Piceno, sarà impreziosito da una mostra con gli abiti realizzati dalle maestranze dei Sarti & Stilisti della Confartigianato, tra cui Catia Mancini e i giovani emergenti che esporranno i propri lavori tematizzati sul contesto natalizio nella sala dell’Ente Quintana e nella Sala ceci della Pinacoteca.

Per arricchire la scena della natività, trasmettere al meglio il messaggio dell’evangelica Speranza saranno presenti anche i frati della comunità “Il Mandorlo” di Rotella, che si sono resi disponibili per l’animazione. “Adeste Fideles” verrà patrocinata e sostenuta dalla Camera di Commercio di Ascoli Piceno, per contribuire a rivitalizzare l’attrattività turistica di una città d’arte e fede come il Capoluogo Ascolano.

Non è mancato il patrocinio del Comune di Ascoli Piceno che ha concesso, a titolo gratuito, tutti gli ambienti in cui si svolgerà la manifestazione.

Entrambe le iniziative proposte hanno ricevuto il patrocinio gratuito della Diocesi di Ascoli Piceno che, nel caso dei restauri, seguirà con il proprio staff tecnico l’intero iter burocratico necessario.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 95 volte, 1 oggi)