ASCOLI PICENO – Patto tra il sindaco Guido Castelli e Saba Italia: “Parcheggi di superficie gratuiti tra il 15 dicembre e il 6 gennaio. Parchimetri spenti per agevolare il commercio nel periodo di Natale. Nuova tariffa per la lunga sosta”.

Riportiamo una nota diramata dal primo cittadino ascolano:

“Nella mattinata del 24 novembre mi sono confrontato con l’amministratore delegato della Saba Italia Carlo Tosti che si dichiarato disponibile a manifestare sin da subito, con gesti concreti, la solidarietà della concessionaria dei parcheggi comunali verso la città di Ascoli, gravemente offesa dal terremoto.

Già nei giorni immediatamente successivi al sisma, a dire il vero, la Saba aveva già sospeso per alcuni giorni il pagamento della sosta ma in questo caso l’azienda ha voluto riservare un’attenzione particolare al commercio del centro storico per le festività natalizie. Date queste premesse, la concessionaria ha proposto di spegnere i parchimetri nell’intero periodo compreso tra il 15 dicembre e il 6 gennaio.

Ho apprezzato molto la disponibilità della Saba che, tra l’altro, è stata manifestata a margine di un incontro con cui il Comune e la Concessionaria hanno anche convenuto di introdurre, a regime e in modo definitivo, una nuova e ridotta tariffazione nelle aree di lunga sosta.

Attualmente la lunga sosta prevede una tariffa pari a 2,50 euro al giorno. La nuova tariffazione sarà invece di:
un euro dalle 8.30 alle 15;
un euro dalle 15 alle 20.30;
due per l’intera giornata;

Si tratta di una novità pensata soprattutto proprio per chi lavora nel centro storico sia nel pubblico che nel privato e che potrà beneficiare di una tariffa ridotta nelle seguenti zone:
– Viale Rimembranza;
– Lungo Castellano;
– Zona Stazione Lato Est;
– Via Ponte Vecchio;
– Via Ariosto e Via di Porta Tufilla (con esclusione dei posti più prossimi all’ascensore);
– Via Amadio;
– Via delle Terme e Piazza Matteotti.

Nel pomeriggio ho comunicato queste notizie alla consulta per il commercio che ha mostrato di apprezzare iniziative che nascono proprio dalla piena consapevolezza dell’Amministrazione Comunale circa l’emergenza in cui versa il sistema distributivo della città”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 152 volte, 1 oggi)