OFFIDA – La campagna referendaria in vista del voto del 4 dicembre accende le polemiche politiche anche in provincia. Così ad Offida fa “rumore” una decisione del sindaco Valerio Lucciarini. Il circolo di Rifondazione Comunista “Gaspare Mattoni” esprime “il massimo disappunto in relazione all’iniziativa “Basta un Sindaco” promossa dal sindaco di Offida Valerio Lucciarini e volta a sostenere il sì al Referendum Costituzionale. Quella di Lucciarini è un’iniziativa inopportuna e divisiva che non può non avere ripercussioni sugli equilibri politici dell’amministrazione comunale”.

“Il referendum ha infatti per oggetto una riforma costituzionale che, tra le altre cose, riduce gli spazi di democrazia diretta e sottrae ai territori la possibilità di esprimersi in maniera vincolante su opere invasive che proprio le nostre amministrazioni hanno dichiarato di avversare, come la ripresa dell’attività di estrazione di gas e petrolio sulle nostre colline. Chi riveste il ruolo di Sindaco non può sottrarsi a questo dovere di coerenza, né tanto meno può farsi portatore di bandiere che non rappresentano né la propria comunità cittadina né la propria maggioranza: così facendo il sindaco dimostra di non rappresentare tutti i cittadini ma solo una parte”. continua la nota

“Che Lucciarini faccia propaganda per il “Sì” non in qualità di dirigente di partito, bensì in quella di sindaco e con tanto di fascia tricolore, è anche una violazione della legge: l’articolo 9, comma 1, della legge 28/2000 (Disposizioni per la parità d’accesso ai mezzi d’informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica), precisa che dalla convocazione dei comizi e fino alla chiusura delle operazioni di voto è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabile per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni” si legge.

E ancora: “Rifondazione Comunista non può accettare un comportamento simile né subirlo passivamente. La partecipazione del Sindaco Lucciarini all’iniziativa “Basta un Sindaco”, oltretutto non concordata coi membri della sua coalizione, mina il rapporto di pur critica collaborazione finora instaurato, con inevitabili ripercussioni nei rapporti tra le forze politiche della maggioranza“.

Sulla vicenda si esprime anche il Comitato per il NO al referendum del 4 dicembre: “Chiediamo agli organi competenti la verifica della comunicazione del sindaco Valerio Lucciarini di Offida in merito all’iniziativa indetta per il 29 novembre in Piazza del Popolo ad Offida. Nell’immagine diffusa il sindaco di Offida compare con tanto di fascia tricolore e con un testo di accompagno che recita: Il sindaco in piazza risponde alle domande sulla riforma costituzionale. La comunicazione appare istituzionale e ciò è vietato dalla legge 28/2000”

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 480 volte, 1 oggi)