ASCOLI PICENO – L’Amministrazione Provinciale ha pubblicato la manifestazione d’interesse volta ad individuare i soggetti da invitare a gara informale per l’affidamento degli incarichi di verifica della vulnerabilità sismica delle scuole di competenza provinciale.

“Le scuole rappresentano una priorità assoluta – evidenziano il Presidente Paolo D’Erasmo e la Vice Presidente Valentina Bellini – per questo, pur nelle grandi difficoltà economiche e nell’impegnativa azione di risanamento delle finanze dell’Ente, la Provincia ha previsto nel Bilancio di Previsione 2016 fondi per circa 130 mila euro per avviare un progetto di monitoraggio sugli istituti scolastici superiori nell’ottica di rafforzare ulteriormente la sicurezza degli studenti e di chi opera nel mondo della scuola. Stanziando risorse in somma urgenza per 650 mila euro sono stati riparati i danni riportati dalle scuole nei due sismi del 24 agosto e del 30 ottobre scorsi e sono state pertanto ripristinate le condizioni ante-sisma. Tale progetto di monitoraggio costituisce un ulteriore ed importante step volto all’esecuzione delle verifiche tecniche delle condizioni statiche e dei livelli di sicurezza sismica per l’indicazione di eventuali interventi necessari all’adeguamento sismico e dei costi di realizzazione”.

Le scuole dove saranno effettuate le indagini geognostiche, geotecniche e geofisiche nonché ricerche sui progetti originali e prove diagnostiche in questa prima fase sono: l’Istituto Statale d’Arte “Licini”, l’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali “Ceci”, la sede distaccata Ipsia “Sacconi” di Via Cagliari, il Liceo Classico “Stabili” e l’Istituto Alberghiero “Buscemi” di San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 101 volte, 1 oggi)