GROTTAZZOLINA – E’ una Videx che arriva al match interno contro Spoleto con tanti problemi di natura fisica e psicologica, ma in casa M&G nessuno ne vuole sapere della parola “resa”. In casa M&G la sfortuna proprio non ne vuole sapere di abbandonare le mura del palas, e colpisce oggi Nicolò Brandi (influenza e febbre alta per lui) e Daniele Tomassetti (virus intestinale), entrambi comunque stoicamente della partita. Out invece, come preventivato, gli infortunati di lungo corso Riccardo Vecchi e Federico Moretti; ancora una volta aggregato in panchina il giovane canteràno classe ’98 Edoardo Vecchi.

Sestetto in linea rispetto alle ultime uscite in casa Videx, con Cecato al palleggio in diagonale con Cester, Paris e Sideri in banda (con Nicolò Brandi in ricezione), Salgado e Tomassetti coppia dei centrali con Gabbanelli a dirigere le operazioni di seconda linea. Risponde Spoleto con la diagonale palleggiatore–opposto presidiata da Monopoli e Morelli, Bargi e Festi ad agire dal centro, Joventino e Bertoli schiacciatori con il montegiorgese Roberto Romiti libero.

Parte subito forte Spoleto in avvio di match, con la Videx che entra subito nel pallone e si ritrova sotto 7-0 come se non fosse mai entrata in campo. Sul 4-12 Ortenzi ha già esaurito i suoi time-out, mentre Monopoli continua a far attaccare Joventino e Bargi con costanza. Sideri a muro cerca di accorciare le distanze (7-13) ma nel campo dei grottesi regna la confusione e Ortenzi si gioca la carta Pison, in campo al posto di Cecato. Cambia poco: Morelli e compagni si portano a casa il parziale senza alcuna fatica, con il punteggio di 14-25.

Cambia faccia la Videx nel secondo set, ritrovando grinta e carattere. L’ace di Sideri porta i grottesi a +3 (6-3), ma Spoleto non molla la presa e si rifà sotto 8-7 complice un fallo al palleggio di Salgado. Sull’11-11 arriva l’aggancio umbro, stavolta però la Videx resta concentrata e allunga di nuovo: il 16-13 siglato da Paris è frutto della difesa stellare di Gabbanelli. Si susseguono break e controbreak, fino ai vantaggi. Salgado regala la seconda palla set alla Videx (25-24), è quella buona: chiude Sideri 26-24.

Terzo parziale all’insegna dello spettacolo e soprattutto dell’intensità, con le due squadre a dare battaglia su ogni pallone. Il primo break è di marca spoletina e arriva sul 2-4 (ace Morelli), ma gli umbri mancano della dovuta precisione e la Videx può impattare sul 5-5 (a rete l’attacco di Joventino) e andare al sorpasso subito dopo. I grottesi fanno e disfano, cercando a più riprese di prendere il largo, ma la ricezione cala drasticamente e consente a Spoleto di agganciare a quota 14 e allungare sul 14-18 grazie all’attacco vincente di Joventino. Sideri accorcia le distanze con il servizio vincente del 16-18, ma Cester spara out per il 16-21 Spoleto. Nel finale, tentativo di recupero di Paris e compagni, ma Spoleto chiude 19-25.

Equilibrio nella fase iniziale del set, stavolta il primo break è per la Videx, che con Claudio Paris sigla l’8-6. Il sorpasso è però immediato (Bertoli, 9-10) e Ortenzi usufruisce del suo primo time-out. Il controsorpasso Videx è opera del servizio float di Cecato (11-10), che si immola in difesa sull’azione successiva, consentendo a Cester di siglare il punto del 12-10 su alzata perfetta di Gabbanelli. Spoleto però torna subito avanti grazie alle bombe di Bertoli dalla linea dei nove metri. Cambio di diagonale per la Videx che inserisce Fiori e Pison per Cester e Cecato, oltre a Jacopo Brandi per Paris in seconda linea; Jo Salgado dal centro continua a martellare, il suo compagno di reparto Tomassetti mura invece Morelli per il 19 pari. E’ l’infinita esperienza di Fiori a trovare un varco in contrattacco proprio dove sembrava non esserci, dopo una difesa incredibile di Pison. Il primo match point agli umbri lo offre Sideri mandando out il servizio, annulla d’astuzia Claudio Paris al termine dell’ennesima azione infinita e gara ai vantaggi. E’ sempre Spoleto a tenere in mano la gara, con Sideri che regala il 28-29 dopo una ghiottissima occasione; a chiudere sul 28-30 è però Cester, che manda out l’attacco decisivo e regala alla Monini tre punti di platino con vista dall’alto della classifica del girone.

Una sconfitta sulla carta preventivabile per la Videx, in virtù della grande forza dell’organico a disposizione di Provvedi, costruito certamente per obiettivi più ambiziosi rispetto a quelli grottesi; rimane tuttavia il rammarico di aver buttato alle ortiche ben più di un’occasione quanto meno per muovere la classifica, con Grottazzolina che in caso di tie break non avrebbe certamente rubato alcunché.

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA – MONINI SPOLETO: 1-3

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: Sideri 15, Tomassetti 10, Cester 10, Paris 13, Salgado 13, Cecato 1, Gabbanelli (L) 48%, Brandi N., Pison, Fiori 1, Brandi J.. N.e.: Girolami, Vecchi E.. All1: Ortenzi – All2: Cruciani

MONINI SPOLETO: Festi 5, Monopoli, Joventino 17, Bargi 10, Morelli 18, Bertoli 26, Romiti (L1) 74%, Vanini, Garofalo, Zamagni, Segoni 1. N.e.: Mariano, Iaccarino, Marta (L2). All1: Provvedi – All2: Arcangeli Conti

Parziali: 14-25 (20′), 26-24 (30′), 19-25 (24′), 28-30 (36′)

Arbitri: Grassia – Frapiccini

Note: Videx bs 11, ace 6, muri 7, ricezione 49% (prf 33%), attacco 47%, errori 27. Spoleto bs 14, ace 9, muri 4, ricezione 60% (prf 40%), attacco 56%, errori 24.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 59 volte, 1 oggi)