ASCOLI PICENO – Al termine del match con la Virtus Entella, che ha visto tornare la vittoria l’Ascoli per due reti a uno, il tecnico bianconero Aglietti, commenta così: “Il calcio a volte toglie ed altre ridà. Oggi abbiamo fatto una grande prestazione contro una squadra davvero in forma.  Complimenti alla squadra, i giovani cresceranno col passare delle partita. Occorre permettergli di sbagliare e tutti lo stiamo permettendo. Ma tutti, anche l’ambiente e non solo lo staff tecnico.”

Daniele Cacia, tornato a segnare dopo l’errore dal dischetto di sabato contro il Latina, realizza il gol del pareggio proprio con un penalty: “L’altro giorno, dopo l’erroraccio, mi sentivo giù ma l’affetto dei tifosi, ricambiato al 100%, mi ha dato tanto. Alla fine il rettangolo verde è l’unico che a volte può unire o disunire con la tifoseria. Quella di oggi è una vittoria fondamentale sotto tanti aspetti. Siamo contenti e anche soffrendo è andata bene. Il campionato è lungo e la classifica corta quindi mai accontentarsi ed essere sempre vigili”

Andrea Favilli, ha regalato ai bianconeri la vittoria con la rete realizzata nel finale di gara: “Sono contento per aver regalato i tre punti alla squadra ma finalmente sono riuscito a sbloccarmi. Non è difficile giocare vicino a Cacia, sappiamo tutti le qualità che ha, è un fuoriclasse per questa categoria. Posso fare molto meglio, sto cercando di migliorarmi. Il gol lo dedico a tutte le persone che mi sono vicine, perché si sono tutte meritate la vittoria. Abbiamo giocato in molti modi e non penso che tutto dipenda dal modulo, ma dalla nostra voglia di vincere. Tutti dobbiamo remare verso un unico obiettivo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 93 volte, 1 oggi)