ANCONA – Semplificare la vita dei cittadini e delle imprese, soprattutto adesso, nella fase della ricostruzione post sisma. Con questo obiettivo si è insediato ufficialmente il 14 dicembre a Palazzo Raffaello il Comitato permanente per la semplificazione con funzioni consultive e propositive in merito agli interventi di semplificazione e innovazione nell’organizzazione delle funzioni amministrative per gli enti del territorio. Il Comitato si articola in sezione Imprese e sezione Cittadini.

Ne fanno parte:

il presidente della giunta regionale o un suo delegato con funzioni di presidente del Comitato e presidente della sezione Cittadini;

il segretario generale della giunta; i rappresentanti della autonomie locali (Cal);

i rappresentanti delle associazioni di categoria e degli ordini professionali;

La sezione Imprese prosegue l’attività del tavolo Suap (Sportello unico attività produttive), vista l’efficacia dimostrata da tale strumento, ed è presieduta dall’assessora alle Attività produttive Manuela Bora. La sezione Cittadini è garantita da una rappresentanza della società civile.

“L’organismo – ha spiegato il segretario generale Fabrizio Costa in apertura dei lavori – è stato fortemente voluto dalla giunta. Il suo compito e infatti quello di intervenire su processi che riguardano tematiche di grande interesse per i cittadini e le imprese: dalla modulistica all’interazione tra sistemi. In questo particolare momento inoltre, in cui, con il sisma, stiamo vivendo uno dei momenti più drammatici dal dopoguerra, rendere gli iter più fluidi è una necessità non più prorogabile. Si tratta di un lavoro fondamentale che vuole essere di aiuto e di supporto a tutti coloro che vogliono ritornare al più presto nelle loro case e alle imprese che devono riprendere le loro attività”.

“Oggi celebriamo il battesimo di questo comitato – ha aggiunto l’assessora Bora – che rappresenta concretamente la volontà di questa giunta di procedere spedita nella semplificazione. Si tratta di un importante momento di confronto al fine di valutare le proposte e trovare le soluzioni migliori per uniformare le procedure e avere pratiche sempre aggiornate in tutto il territorio regionale”. “La semplificazione – ha concluso l’assessore al Bilancio Fabrizio Cesetti – è una necessità ancora più impellente dopo il sisma che ha cambiato prospettive e programmi sia per la politica che per l’intera comunità. Parliamo di un dramma che coinvolge tutti e abbiamo davanti a noi un grande impegno. La fase della ricostruzione avrà bisogno di un grande lavoro di semplificazione per dare risposte celeri al territorio ferito e sono convinto che da questo comitato arriveranno indicazioni concrete per migliorare la nostra azione sempre nell’ottica della trasparenza e del rispetto delle normative”.

Fermo restando l’autonomia organizzativa per la sezione Imprese per le questioni di esclusivo interesse del settore, il Comitato lavorerà in modo sinergico sulla base di gruppi tematici: informatizzazione delle procedure; ambiente; governo del territorio (urbanistica e edilizia), welfare e salute.

Già nella seduta di insediamento sono stati affrontati e discussi alcuni temi prioritari: – la proposta di legge regionale di semplificazione – il progetto per l’avvio dello sportello telematico per la semplificazione: strumento attraverso cui raccogliere segnalazioni e proposte che si aggiungono a quelle del Comitato – la definizione di una Agenda della semplificazione per programmare e mettere a sistema gli interventi regionali e quelli degli enti del territorio con una visione unitaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 106 volte, 1 oggi)