ANCONA – Ai danni diretti causati dal sisma ad abitazioni e stalle si aggiungono quelli provocati dall’abbandono forzato di interi paesi, dove è crollato del 90% il mercato per le produzioni della terra e gli agricoltori e gli allevatori sono costretti a cercare canali alternativi per poter vendere i prodotti salvati dalle macerie. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti delle Marche sul bilancio di fine anno nelle campagne terremotate.

Per dare un aiuto concreto ai produttori si apre ad Ancona il mercato di Campagna Amica in Piazza Pertini: fino al 18 dicembre sarà possibile fare lo shopping per regali e cenoni sostenendo la ripresa economica e occupazionale dei territori colpiti dal sisma. In vendita c’è anche il “Cacio amico” un formaggio, nato da un’idea di Coldiretti Marche d’intesa con la Martarelli Formaggi di Camerata Picena, fatto con il latte delle stalle delle zone terremotate.

Il crollo delle vendite ha colpito maggiormente i formaggi, dal pecorino alle caciotte.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 42 volte, 1 oggi)