ASCOLI PICENO – Riportiamo una nota diramata dalla Diocesi di Ascoli sulla loro pagina ufficiale Facebook.

Sebbene i disagi creati dal terremoto non siano ancora terminati tanto da dover rinunciare al momento alla riapertura del massimo tempio ascolano, ho piacere di annunciare che da domani 24 dicembre 2016, a partire dalla messa delle 23,50, tutte le celebrazioni – sia festive che feriali – si terranno alla Chiesa del Carmine.

Dopo un attenta verifica dei tecnici comunali, abbiamo ottenuto la necessaria agibilità per riaprire al culto una delle Chiese più care alla nostra comunità cittadina e parrocchiale, grazie anche all’impegno e alla esemplarità di don Quinto, che per anni ne è stato il parroco.

Confidando nella vostra presenza, ringrazio con voi la Provvidenza, il nostro celeste patrono e protovescovo Emidio, la Beata Vergine delle Grazie, per questa “sorpresa” natalizia che ci permette di vivere con meno disagio e in un ambiente più confortevole le nostre celebrazioni; auguro a tutti, insieme ai miei collaboratori don Giuseppe e p. Alberto, un Santo e felice Natale.

Vi comunico infine che sabato 31 dicembre sarà il nostro amato pastore, il vescovo Giovanni D’Ercole, a presiedere la solenne celebrazione e a intonare il canto del Te Deum di ringraziamento al Padre.  Possa il Signore donarci pace, salute e salvezza per tutti i nostri giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 112 volte, 1 oggi)