ASCOLI PICENO –  Un’Ascoli davvero spettacolare non riesce a conquistare i 3 punti che pure sarebbero stati meritati. Primo tempo equilibrato ma nella seconda frazione i bianconeri schiacciano il piede sull’accellaratore, approfittando anche della superiorità numerica per l’espulsione di Drapelà.e schiacciano il Bari nella propria metà campo. Cacia oggi però non riesce ad essere il solito cecchino. Una bella azione in solitaria fa esaltare i tifosi poi però due conclusioni  non proprio brillanti fanno capire che per lui non è giornata per andare a rete. L’Ascoli colpisce anche un palo con Almici. Poi un passaggio sbagliato di Addae a centrocampo fa partire un pericoloso contropiede che fa conquistare un corner importante al Bari, che proprio da li andrà in vantaggio al 36esimo con un’incornata di Tonucci. Altro legno poi con Favilli, Aglietti le tenta tutte, mette in campo anche la terza punta Perez, cambio che riusulterà fondamentale perchè sarà proprio l’attaccante pugliese a pareggiare i conti, infilando di testa dopo un perfetto cross di Giorgi. L’Ascoli non si arrende contoinua ad attaccare ma non c’è più tempo.

Al termine della gara in sala stampa arriva il tecnico dei galletti, Colantuono:” Nessun rimpianto, un punto ci può stare, abbiamo giocato in dieci contro una squadra che pressava poi siamo riusciti ad andare in vantaggio, non abbiamo avuto la forza e la bravura di sfruttare le azioni che abbiamo avuto, ci rimproveriamo di aver finalizzato poco, Orsolini, Cacia e Gatto sono sempre stati pericolosi, Fare punti qui era difficile.Comunque siamo una squadra che deve fare di più. Cacia con noi? è un grande attaccante certo mi fa piacere noi abbiamo Maniero e ce lo teniamo stretto.”

Il Mister bianconero,Aglietti, al quinto risultato utile per il suo Ascoli:“Una grande soddisfazione aver ripreso il risultato. Commentare una sconfitta avrebbe avuto dell’incredibile. Peccato perchè oggi la squadra ha fatto una grande prestazione ma non siamo riusciti ad andare in vantaggio. Loro sono una delle squadre più forti del campionato. Stiamo crescendo ogni partita è una storia a se, non abbiamo rischiato. Le occasioni migliori le abbiamo avute noi. Abbiamo regalato troppo. Abbiamo sbagliato troppi passaggi loro erano alle corde quindi ci vuole più pazienza. Oggi abbiamo avuto tante occasioni non è stato solo Cacia a non essere incisivo oggi più di così era difficile, so che nella testa dei ragazzi questa partita rimarrà meglio un pareggio così che da convinzione. Il rammarico è non essere riusciti a vincere. Oggi abbiamo costruito ma non siamo riusciti a fare gol se non prima della fine.A  Terni dovremmo ripetere la prestazione.”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 197 volte, 1 oggi)