CASTEL DI LAMA – La vicenda della Multiservizi Lama, di cui abbiamo dato notizia ieri nella nota del sindaco Ruggieri, oggi il Movimento Cinque Stelle con il consigliere comunale Mauro Bochicchio interviene anche perché nei mesi scorsi spesso aveva criticato la gestione della Multiservizi Lama e del suo amministratore unico Andrea Calvaresi. Nei prossimi giorni lavoreremo alla verifica puntuale di quanto scritto dal sindaco e da Bochicchio, di cui riportiamo le dichiarazioni per un dovere di cronaca.

Quello che è successo con Multiservizi Lama ha una precisa responsabilità politica che di nome fa Francesco Ruggieri. Il sindaco, invece di fingersi giustiziere della notte, dovrebbe avere la decenza di dimettersi immediatamente perché, assieme a tutti i Signor SI’ di cui si è circondato, ha prima nominato Andrea Calvaresi e poi lo ha difeso ignorando tutti gli opachi comportamenti da lui tenuti.

Andrea Calvaresi è diventato amministratore unico della Multiservizi Lama non per meriti curriculari ma semplicemente perché, assieme agli “amici” della Pro Loco, aveva sistemato i conti della Fiera 2015 per far credere ad una città intera che la manifestazione, dopo anni di perdite, aveva avuto un piccolo attivo.

A giugno 2016, l’ex tesoriera della Pro Loco denunciò le opacità contabili di quella manifestazione di cui Andrea Calvaresi era anche il coordinatore. Tutti, sindaco compreso, scoprirono con quanta disinvoltura Andrea Calvaresi aveva spostato 10 mila euro dai conti della Multiservizi a quelli della Pro Loco. Ruggieri, davanti a questa paradossale situazione invece di revocare subito l’incarico ad Andrea Calvaresi e cercare chiarezza, ha dapprima bocciato la commissione d’inchiesta richiesta dalle minoranze e poi ha confermato Andrea Calvaresi anche a coordinatore della Fiera 2016.

Quella denuncia, bollata dai sostenitori del sindaco come “carta straccia”,  nei fatti non fu mai smentita. Nessuno membro della giunta e della maggioranza, nessuno membro del direttivo della Pro Loco, né alcun membro del collegio dei revisori dell’associazione, si interessò di capire se quanto denunciato corrispondesse al vero. Su questo tema informo i cittadini che il 23 dicembre ho personalmente diffidato i funzionari comunali ed il sindaco per omissione in atti d’ufficio ai sensi dell’articolo 328 del codice penale. Il motivo è semplice: continuano a non darmi risposte su annose questioni che riguardano quella manifestazione nonostante siano tenuti a farlo.

Epilogo di questa situazione è l’accesso agli atti dei documenti che giustificavano il passaggio di quei 10 mila euro dalla Multiservizi alla Pro Loco. Trovandomi di fronte all’ennesimo documento “addomesticato” redatto tra Pro Loco e Multiservizi Lama, informavo della cosa il sindaco ed il revisore dei conti della Multiservizi chiedendo il 9 dicembre la revoca di Andrea Calvaresi da Amministratore Unico della società. Anche in quella occasione il Sindaco ignorava la richiesta ma ad una settimana di distanza arrivavano le dimissioni di Calvaresi di cui non conosciamo le motivazioni ma che riteniamo siano state tutt’altro che spontanee.

Non sappiamo se nei 60 mila euro che mancano siano anche computati i 10 mila euro bonificati alla Pro Loco ma ad ogni modo tutti questi fatti ci fanno ritenere che Francesco Ruggieri è politicamente il responsabile di questa situazione perché, esattamente come Andrea Calvaresi, invece di ricercare la trasparenza, ha costantemente ostacolato l’attività di vigilanza messa in atto dal M5S accusandolo di fare solo polemiche sterili. Non meno responsabili sono il vice-sindaco Gianluca Re e il consigliere delegato Carlo Maria Angelici. Il primo, con i suoi sermoni, difendeva l’azione amministrativa affermando che si fidava di queste persone; il secondo probabilmente è stato delegato a non parlare, a non sentire e soprattutto a non controllare.

Per questo motivo reputo che sia necessario fare piazza pulita di tutto. Via il sindaco ed il suo vice e via anche tutti i personaggi della loro corte che, grazie ai loro silenzi, si sono resi complici di questa vergognosa situazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 482 volte, 1 oggi)