ASCOLI PICENO – «Un romanzo che intreccia le storie di tre famiglie lontane alla ricerca della terra promessa. Un oggetto perduto svelerà il segreto dei loro diversi destini. Luca Capponi e Tuco Ramirez parlano di sogni infranti, della perdita dell’innocenza, di cosa vuol dire essere madre, di quale funzione dovrebbe tenere un padre, di dolore e speranza. “Un giorno capirai” è questo e molto altro.»

(Daniele Luciani, psicologo-psicoterapeuta-psicoanalista-membro dell’Associazione Lacaniana di Psicoanalisi)

Il “caso” letterario del momento verrà presentato il prossimo 5 gennaio alle ore 18 presso la Sala Cola d’Amatrice (Ascoli Piceno, ingresso libero).

Perché la definizione di “caso”?

Perché dopo un’uscita in sordina “Un giorno capirai” (Capponi Editore) si è insinuato lentamente nel cuore dei lettori grazie ad una storia coinvolgente come poche, che fa commuovere e riflettere, sorridere e struggersi nel ricordo, indagare nel mistero e scuotersi dinanzi al vero (parte della vicenda è ispirata alla storia del paese di Casale Vecchio, nel comune di Montegallo, che negli anni ’30 venne spazzato via da una valanga), e ad un passaparola virale che ha fatto il resto facendolo risultare tra i libri più venduti del periodo natalizio.

I due autori, il giornalista Luca Capponi e il bandito Tuco Ramirez, alla loro terza prova insieme dopo “C’era una volta il deserto” e “Inchiostro Nero – 17 storie sporche di vita” (entrambi pubblicati da Lìbrati), tornano dunque con un romanzo spiazzante che ne sancisce la definitiva maturità autoriale, se è vero che c’è addirittura chi ha scomodato nomi altisonanti come Steinbeck, Benni, Pennac e Barbery.

Ma i due ovviamente volano basso: «Non parliamone neanche, sono paragoni che fanno tremare i polsi anche solo a pensarci. -spiegano- Siamo contenti dell’accoglienza che sta avendo il libro, questo sì, e delle reazioni positive che sta suscitando, per il resto l’obiettivo è farci leggere da più persone possibile. Sarebbe bello poter accendere un grande fuoco, riunire tutti intorno e poi raccontare, come si faceva una volta: la fame di storie non finirà mai».

Con loro, durante la presentazione ascolana, ci saranno l’attrice Elisa Maestri, accompagnata dalla chitarra di Cristian Regnicoli, lo psicologo Daniele Luciani e una mostra di Stefano Tamburrini, autore della copertina che esporrà una serie di opere ispirate al libro, per un happening che vedrà al centro parole, musica e arte figurativa.

La serata, organizzata col supporto del Comune di Ascoli Piceno, vedrà la presenza del sindaco Guido Castelli e del presidente del Consiglio Comunale Marco Fioravanti.

L’ingresso è libero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 245 volte, 1 oggi)