FOLIGNANO – A Folignano il sindaco non è più “Part Time” ma torna ad essere a tempo pieno.

A darne notizia è proprio il primo cittadino, su Facebook, Angelo Flaiani che ha riportato sulla propria pagina Facebook un comunicato.

Dal primo gennaio 2017 sono di nuovo a tempo pieno in Comune. Il mese scorso ho presentato richiesta di Aspettativa NON RETRIBUITA alla mia azienda e quindi, fino alla fine del mandato, sono a pieno regime, a tempo pieno appunto, ad occuparmi dell’amministrazione comunale. Una decisione non semplice, soprattutto per le conseguenze economiche, perché rinunciare ad uno stipendio di questi tempi non è cosa facile.

Una decisione condivisa con la mia famiglia, grazie Monica Marchetti, e con l’amministrazione Comunale.Pensare che in questa difficile situazione, tra edifici pubblici e privati da ricostruire, si possa condividere due impegni così importanti (Sindaco e dipendente privato) significa prendersi in giro, prendere in giro i cittadini, prendere in giro l’azienda che ti paga lo stipendio.

E io non voglio prendere in giro nessuno. Il momento attuale merita il massimo impegno, un unico impegno. Il momento attuale merita di avere un unico obiettivo, quello del bene comune, anche a scapito dell’interesse personale. È quello che ho sempre fatto nella convinzione che se prendi un impegno, soprattutto nella pubblica amministrazione, devi dare il massimo per farlo bene. A poco più di due anni dalla fine del secondo mandato non voglio lasciare nulla al caso: dopo il terremoto occorre ripartire, prendere decisioni, sfruttare opportunità.  Fare in modo che dalla sfortuna, dalla disgrazia, possa nascere una nuova Folignano migliore della precedente. C’è da completare l’edilizia scolastica, fare in modo che le tutte le scuole siano più sicure.Tanto è stato fatto ma tanto c’è ancora da fare.

C’è da ricostruire il Municipio, valutare e prendere importanti decisioni sulle strutture comunali. C’è da impegnarsi affinché la ricostruzione privata sia effettuata rapidamente e nel rispetto delle regole. Un grande lavoro che produrrà scelte decisive per il nostro Comune da affrontare con la massima attenzione e dedizione.

Ringrazio infine la Giunta che su mia proposta ha deliberato il ripristino dell’indennità da Sindaco nei termini previsti dalla legge, decisione inevitabile dopo la rinuncia integrale allo stipendio da bancario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 158 volte, 1 oggi)