ASCOLI PICENO -Il Direttore Sportivo dell’Ascoli Picchio Cristiano Giaretta fa il bilancio sul calcio mercato invernale del Picchio: “Ci sono giocatori in uscita, quelli che hanno giocato di meno, tra cui Manari, Iotti, Jallow e Pecorini. Rinnoveremo invece a Ivan Lanni, che per noi è l’identificazione della squadra, così come giocatori che sentono la squadra. A centrocampo non abbiamo grande necessità siamo abbastanza sereni”.

Su Iotti :”È tanto che non gioca è normale che poi gli addetti ai lavori hanno difficoltà. Peró ci sono alcune squadre su di lui”.

Situazione Addae: “Prolungherà il suo contratto rimane con noi, lo vedo bene calato nella mission del Picchio”.

Su Jaadi: “Stiamo lavorando sul mercato ha bisogno di giocare con continuità. Mio grande rammarico perché ha qualità tecniche importanti ma non possiamo avere pazienza quando li vediamo scontenti”.

Su Perez: “Non è in partenza perché anche se ha molte richieste.importanti ma noi lo vediamo bene qui è calato nello spirito del picchio e lo dimostra ogni giorno. Ma spesso il mercato cambia negli ultimi giorni”.

Operazione Orsolini: “Non c’è fretta. Potevamo chiudere se avessimo guardato solo alcuni aspetti. Ma lui è un’occasione per noi non per speculare ma per darci basi solide. Dobbiamo arrivare ad un’autonomia gestionale, creando plus valenze. Vogliamo tenerlo fino al termine della stagione ma dipende dalla richiesta nel caso cerchiamo di rimpiazzarlo con qualcuno della stessa qualità”.

Su Cassata: “La Juve ha rifiutato 6 milioni dal Bologna la scorsa estate. Non è un giocatore per noi. Ma mi chiamano dall’estero per lui, per Favilli, per Orsolini perché guardano ad Ascoli per quello che stiamo facendo. Qui abbiamo dei valori e non barcolliamo di fronte alle difficoltà”.

(Letto 138 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 138 volte, 1 oggi)