ASCOLI PICENO – Continua a cadere la neve su gran parte delle Marche e in special modo sulle zone terremotate dell’Ascolano e del Maceratese. Gli accumoli di neve arrivano fino ad un metro e trenta centimetri.

Al momento le utenze senza luce sono circa 20mila, di cui 12 mila nell’Ascolano, 2.500 a Fermo, 2.200 a Macerata e 1.000 a Pesaro. Le squadre  dell’Enel, arrivate anche da fuori regione, sono al lavoro per ripristinare al più presto il servizio.

Per quanto riguarda la viabilità al momento si segnala l’interruzione sulla statale 77 Km 62-100 all’altezza del Comune di Muccia a causa di un traliccio caduto sulla strada per il quale si sta già intervenendo per la messa in sicurezza con uomini e mezzi sul posto.

Nessuna interruzione invece sulla Salaria dove però al momento non possono viaggiare i mezzi pesanti.

Trenitalia-FS ha comunicato l’applicazione del piano emergenza neve per le tratte Civitanova-Albacina e Falconara-Albacina: previsti la soppressione di alcuni treni e qualche ritardo.  

Richieste di uomini, mezzi antineve e dell’aiuto dell’Esercito per liberare le strade sono pervenute da molti Comuni: dopo Bolognola, Pieve Torina e Visso hanno chiesto interventi anche Montemonaco, Comunanza, Cossignano, Pieve Bovigliana, Fiastra, Penna San Giovanni, Cessapalombo.

La Protezione Civile in coordinamento con la Dicomac, le Prefetture e le forze dell’ordine è al lavoro per rispondere a tutte le richieste provenienti dai Comuni e monitorare la situazione in continua evoluzione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 387 volte, 1 oggi)