ASCOLI PICENO – La priorità e’ liberare le frazioni dall’isolamento. Questo il lavoro su cui si è concentrata la sala operativa della protezione civile della Regione Marche. In campo al momento ci sono circa 200 mezzi (spazzaneve, turbine, pale, frese) delle colonne mobili provenienti dalle altre Regioni e dalle ditte private, delle Province e dell’Ana, oltre a tutti i mezzi previsti dai piani antineve dei Comuni. Continua anche  l’attività dei tecnici Enel per restituire l’energia elettrica alle 9.800 utenze ancora interrotte.

“La notizia dei dispersi marchigiani dell’hotel di Farindola per i quali stanno continuando le ricerche è chiaro  che fra tutte è la più pesante – commenta il presidente della Regione Luca Ceriscioli -.  Una cosa sono i disagi, una cosa le vite umane e seguiamo con grande apprensione quello che sta accadendo. La neve si inserisce in misura straordinaria in una situazione incredibile di un altro sisma addirittura in contemporanea. Da mesi tutte le strutture che seguono l’emergenza e l’assistenza sono operative e ora si trovano di nuovo in un contesto di grande difficoltà. Il sistema di Protezione civile che coinvolge Regione, Prefetture,  strutture provinciali e comunali e a livello nazionale anche l’esercito è  al lavoro e ognuno porta le risorse a sua disposizione che possono servire in questa situazione. Sono centinaia i mezzi pesanti che stanno operando e centinaia le persone al lavoro oltre agli uomini e ai mezzi previsti dai piani comunali e dalle province. Per tutta la giornata attraverso il Dicomac, che coordina i flussi, continueranno ad arrivare colonne dalle altre regioni che ringrazio. Noi li indirizziamo in modo che ogni Comune che ha fatto richiesta, siamo costantemente in contatto con tutti i sindaci, possa avere in giornata mezzi suppletivi rispetto a quelli che già sono al lavoro per liberare dall’isolamento tutte le frazioni molte delle quali sono ancora senza luce. Questa resta la prima priorità per poi ridare ai cittadini la sicurezza di cui hanno bisogno.  Il messaggio che diamo a tutta la comunita’ marchigiana è che stiamo mettendo a disposizione ogni mezzo, ogni uomo, ogni risorsa, ogni euro per dare risposte ai cittadini”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 108 volte, 1 oggi)