ASCOLI PICENO – Sulla questione della sicurezza delle scuole cittadine in merito al rischio di un terremoto di grande entità si sta parlando molto in questi giorni, con una polemica che ha visto protagonista lo stesso sindaco di Ascoli Guido Castelli nei confronti del Governo dopo l’annuncio della Commissione Grandi Rischi. Ma adesso, a protestare, sono direttamente studenti e genitori.

Come nel caso della classe 4 A dell’Istituto Agrario Ulpiani di Ascoli Piceno, dove gli alunni, “unitamente ai nostri genitori”, protestano “per la mancanza di elementi di sicurezza nella nostra classe. Questo produce a noi alunni ‘’timore’’ ed insicurezza in merito ai fenomeni tellurici, tale da creare all’interno della classe paura durante lo svolgimento delle lezioni, poiché vengono meno i requisiti di sicurezza. Basterebbe fare un sopralluogo per verificare lo stato delle cose ed il motivo della nostra denuncia” scrivono gli alunni in una nota stampa.

E continuano: “Nella nostra aula c’è una serranda non funzionante, completamente bloccata, impossibile da aprire, la porta di ingresso con maniglia non funzionante, non si sente la campanella di allarme e l’uscita di sicurezza è preceduta da un corridoio con alti mobili con vetrate fragili. Chiediamo che venga effettuato il prima possibile un sopralluogo e che la classe venga messa in sicurezza o alternativamente che la classe venga trasferita in un luogo più sicuro. Inoltre, il giorno 16 novembre 2016, durante lo svolgimento regolare delle lezioni, in seguito ad un evento sismico di magnitudo 3.9, l’Istituto ha effettuato l’evacuazione avvisata dal suono di una tromba da stadio”.

“Il suono si è però dimostrato troppo debole per essere avvertito nella nostra aula (ciò è anche confermato dalla nostra professoressa di lettere Sara Spina, testimone dell’accaduto) perciò inconsapevolmente, abbiamo proseguito le lezioni. Il giorno 24 gennaio 2017, intimoriti dai fatti precedentemente denunciati, la maggior parte degli alunni ha preferito non partecipare alle lezioni. La sicurezza dell’aula ristabilisce gli equilibri e crea i presupposti per un sereno svolgimento delle attività didattiche” scrivono.

Sottoscrivono i seguenti alunni con l’autorizzazione dei genitori stessi

Amici Annalisa Con l’approvazione dellaprofessoressa Sara Spina.

Bassetti Giulia – Bovara Elisa

Bruni Mattia – Capriotti Manuel

Cappelletti Emanuele – Carassai Martina

D’Eramo Chiara – De Santis Carlo

Giovannini Davide – Giovannini Gianluca

Lepore Eliso – Ortenzi Tomas

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 330 volte, 1 oggi)