ASCOLI PICENO – Non si arresta l’ondata di solidarietà che sta portando centinaia di quintali di fieno per gli animali delle stalle terremotate. A darne notizia è la Coldiretti Ascoli Fermo con altri due carichi di foraggio in arrivo.

Il primo viene dagli agricoltori di San Giovanni in Persiceto, in provincia di Bologna e sarà inviato lunedì mattina, 30 gennaio, alle ore 9, nell’azienda agricola Simonetti Nazzareno, in via Valle Chifenti, ad Appignano del Tronto, da dove verrà poi distribuito agli allevatori colpiti dal sisma.

Altri 120 quintali arriveranno sempre lunedì, alle ore 9, donati dalla Parrocchia e dal Circolo Noi di Santa Lucia di Pescantina’ Verona, già protagonista del regalo di una roulotte a un allevatore terremotato che era stata consegnata dai giovani boy scout.

Il carico verrà distribuito in località Trisungo di Arquata del Tronto, Maltignano, Appignano del Tronto e Rotella.

L’ennesima prova di solidarietà seguita alla campagna “Dona un ballone di fieno” promossa dalla Coldiretti Ascoli Fermo  per garantire l’alimentazione degli animali nelle zone terremotate e fermare la strage di mucche e pecore, con le aziende che attendono ancora le stalle mobili promesse dalla Regione. Ma oltre alle stalle mancano all’appello anche 150 moduli fienile, con molte strutture che sono crollate rendendo impossibile recuperare il foraggio.

“Un vero e proprio fiume di fieno sta raggiungendo le zone terremotate delle nostre province – spiegano Paolo Mazzoni, presidente di Coldiretti Ascoli Fermo, e il direttore Alessandro Visotti – e a tutti va il ringraziamento nostro e delle aziende che grazie al foraggio donato rusciranno a far fronte all’emergenza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 84 volte, 1 oggi)