ASCOLI PICENO – Le contrade del Palio di Siena hanno deciso di destinare 60 mila euro per un centro ricreativo da localizzare ad Arquata del Tronto, paese profondamente colpito dagli eventi sismici di agosto e ottobre.

Una scelta suggerita e sollecitata da parte del sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli (nato proprio a Siena), che ha messo in contatto il primo cittadino di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci e Nicoletta Fabio, rettore della Deputazione delle contrade di Siena.

Venerdì scorso il sindaco di Siena Bruno Valentini ha incontrato i primi cittadini di Ascoli Piceno e Arquata del Tronto ed una rappresentanza del Comune di Acquasanta Terme con l’assessore Elisa Ionni proprio per sviluppare un rapporto che partendo dal terremoto vada nel senso di consolidare l’asse tra la città di Ascoli e quella di Siena.

Nell’occasione il sindaco Valentini ha invitato i colleghi Castelli, Petrucci e Stangoni (primo cittadino di Acquasanta) al prossimo Palio di Siena, il primo cittadino di Ascoli ha ricambiato la cortesia invitando Valentini a partecipare alla prossima Giostra della Quintana di Agosto.

“Questa sinergia con la città del Palio è molto significativa- sottolinea Castelli-. Mi ha fatto piacere iniziare una collaborazione più specifica con Siena partendo sì dal terremoto ma con la speranza di creare un’allenza e una sorta di gemellaggio tra due città per certi versi molto simili”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 157 volte, 1 oggi)