ROMA – “Il Codacons avvierà una vera e propria “guerra legale” contro qualsiasi misura tesa a rendere a pagamento le strade statali in Italia”,

Lo rende noto l’associazione dei consumatori, dopo le notizie circolate nelle ultime ore secondo cui il Governo starebbe pensando ad un bollo da far pagare agli utenti per la circolazione sulle strade statali.

“Si tratta di follia allo stato puro – afferma il presidente Carlo Rienzi – una misura palesemente illegittima che verrebbe bloccata da qualsiasi tribunale. I cittadini, infatti, già finanziano l’Anas, le strade statali e la manutenzione delle stesse attraverso le tasse, ricevendo in cambio un servizio vergognoso, come dimostra lo stato fatiscente di molte arterie gestite dall’Anas. Per alcune strade dovrebbe essere l’ente a pagare gli automobilisti, considerati i disagi che subisce chi le percorre”.

“Introdurre un pedaggio sulle strade statali, vorrebbe dire far pagare due volte gli utenti per ricevere il medesimo servizio, un atto illegittimo che, se varato, sarà immediatamente impugnato dal Codacons al Tar” conclude Rienzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)