ASCOLI PICENO – L’edizione 2017 del Carnevale ascolano comincia con un vero e proprio boom di partecipazione al pranzo dedicato ai gruppi mascherati, con 200 partecipanti (rispetto ai 140 dello scorso anno) e si preannuncia già con alcune novità in arrivo, tra le quali il ritorno a Palazzo dei Capitani per la cerimonia di premiazione e quello della mini-banda di Acquasanta e Arquata per il Carnevale delle scuole, nella mattinata di giovedì grasso.

Il pranzo

Per quel che riguarda l’iniziativa del pranzo riservato ai partecipanti dei vari gruppi mascherati, giunta al secondo anno, si è riscontrato un notevole gradimento che è stato supportato dai numeri, con una crescita importante dei presenti proprio a dimostrazione della bontà della scelta dell’Associazione “Il Carnevale di Ascoli” di andare a creare un’ulteriore occasione per aggregare e rafforzare lo spirito di quella che può essere definita la grande famiglia del Carnevale ascolano.

Il ricordo di Pignoloni

All’iniziativa, vissuta in un’atmosfera festosa – anche grazie al supporto di Giampiero Maravalli nel ruolo di intrattenitore – si è vissuto un momento di profonda commozione quando è stato dedicato un minuto di silenzio in ricordo della Mascherina d’oro 2016, Ottorino Pignoloni, ovvero uno dei “padri” del Carnevale ascolano, prematuramente scomparso. Un silenzio che si è concluso con un lungo, doveroso, applauso. Presente all’incontro, anche il sindaco Guido Castelli che nel suo intervento ha rimarcato l’importanza della manifestazione carnascialesca per contribuire a tornare alla quotidianità, alla normalità.

La lotteria

Nel corso del pranzo, inoltre, è proseguita anche la vendita dei biglietti della lotteria del Carnevale che ha l’obiettivo di raccogliere ulteriori fondi necessari a garantire la copertura economica della manifestazione, con l’invito esteso dagli organizzatori a tutti gli ascolani. Il costo del biglietto, quest’anno, è stato ridotto ad 1 euro, rispetto ai 2,50 euro dello scorso anno.

Le prime novità

Con l’avvicinarsi degli appuntamenti tradizionali del Carnevale ascolano, emergono le prime novità rispetto allo scorso anno. Innanzitutto, per quel che riguarda la cerimonia di premiazione, si tornerà all’antico, ovvero allo scenario della Sala della Ragione, a Palazzo dei Capitani, sempre nella domenica successiva alla conclusione del Carnevale, ovvero domenica 5 marzo. L’altra novità riguarda, invece, il ritorno in piazza del Popolo, nella mattinata del giovedì grasso, della mini-banda di Acquasanta e Arquata. Una presenza significativa ed importante durante il Carnevale delle scuole. Infine, ulteriore novità, dopo 30 anni sarà l’Associazione “Il Carnevale di Ascoli” ad occuparsi – ma solo formalmente – della Raviolata, come sempre il sabato pomeriggio, sotto la loggia dei Mercanti. Ma la presenza e la realizzazione dell’iniziativa sarà sempre garantita dalle persone, del gruppo “Li precise”, che se ne sono sempre occupate nel corso delle passate edizioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 221 volte, 1 oggi)