ASCOLI PICENO – Nella mattinata del 2 febbraio, il direttore sportivo bianconero Giaretta, durante la presentazione dei nuovi acquisti (CLICCA QUI), ha fatto davanti ai giornalisti il punto della situazione sul calciomercato invernale concluso da poco.

“Siamo contenti perché abbiamo raggiunto i nostri obiettivi. Ovvero rinforzare una rosa dal punto di vista tecnico senza alterare l’alchimia del gruppo. Penso che si siamo riusciti. Abbiamo fatto scelte importanti sempre cercando di portare avanti un mercato che possa pensare al futuro partendo da Slivka arrivando a Mogos. Così come col portiere Martinez e Bentivegna. Tamba invece lo valuteremo durante questi sei mesi”.

“Altro obiettivo – prosegue Giaretta – era quello di far giocare coloro che hanno calcato poco il campo facendoli fare esperienza altrove come Jallow e Manari. Oggi abbiamo 26 giocatori in rosa di cui 3 sono portieri, un numero perfetto per lavorare con qualità”

Discorso Orsolini: “Tutti dicono che siamo una squadra piena di giocatori in prestito ma non è così. Con Orsolini abbiamo concluso un accordo che ha dato visibilità ad Ascoli. Una plusvalenza come quella di Orsolini ci deve riempire di orgoglio. Sono cifre importanti e dobbiamo continuare così”.

Sul difensore Quaranta: “Su di lui sono stati modificati gli accordi, è tornato dall’Olbia e poi è tornato e lo abbiamo ridato indietro con diritto di riscatto a un milione e di euro. Trattativa difficule e lunga. Se a giugno viene riscattato a quelle cifre, ci permetterà di fare investimenti. 1 milione e 800 mila euro più 200 mila raggiungibili sulle presenze, è questo l’accordo preciso.”

Su Eleuteri: “Ad Eleuteri abbiamo proposto un contratto triennale da ottobre. C’è stata un po’ di reticenza. Ha rifiutato per le società più importanti che lo volevano. Se ha preferito giocare fuori non per questa maglia è meglio così. C’era l’accordo con la Juventus che ce lo ha rimandato qui poi ho preferito rescindere il contratto.”

Sul mancato acquisto di un difensore centrale “diciamo che prendiamo qualcuno solo per migliorare. Non c’erano persone migliori di Cinaglia che comunque è un giocatore che da tanto è ha voglia di conquistarsi il posto. Non.vuole scendere di categoria l’avremmo lasciato andare e avremmo operato sul mercato, a noi va bene cosi.”

Infine aggiunge il Ds:”Vogliamo solo persone che lottano per questa maglia.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)