ANCONA – Nel 2016 nelle Marche sono stati venduti 6.039.783 voucher lavoro, con un aumento, rispetto all’anno precedente, del 27,4%.

Sono circa 40 mila i lavoratori interessati. Il dato mette in evidenza un incremento più marcato rispetto alla media nazionale, che è del 23,9%.

La provincia dove l’utilizzo del lavoro accessorio cresce di più è quella di Pesaro (+33,4%), a seguire Ancona (+28,9%), Ascoli Piceno (+28,1%) fino ad arrivare a Macerata (+23,7%) e Fermo (+17,6%).

Emerge da dati Inps elaborati dalla Cgil.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 57 volte, 1 oggi)