ASCOLI PICENO – L’ironia ascolana colpisce al cuore. Siamo alle porte del Carnevale e stavolta oggetto della satira de “Il Classico Ascolanetto” (clicca qui per la pagina Facebook) è Matteo Salvini, ospite nei giorni scorsi proprio ad Ascoli ma oggetto di una satira diventata virale dopo la sua foto in cui era ripreso con una maglia a favore di Trump e con un manifesto sugli Indiani d’America alle spalle.

Da qui sono nate una serie di re-interpretazioni, come ad esempio manifesti di Gigi D’Alessio e magliette della band heavy metal Metallica.

“Il Classico Ascolanetto” dunque ha pensato ad un Salvini sempre un po’ bipolare in chiave campanilistica: maglia del monumento “Lavorare lavorare lavorare preferisco il rumore del mare”, di San Benedetto, e foto di Piazza del Popolo di Ascoli alle spalle.

Chapeau.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 620 volte, 1 oggi)