MONTEGALLO – E’ franata la strada comunale Balzo-Santa Maria in Lapide che collega Montegallo con otto frazioni.

“La temperatura si è alzata e la tanta neve caduta due settimane fa si è sciolta rapidamente, inzuppando il terreno e rendendolo instabile – spiega il sindaco Sergio Fabiani in una nota dell’Ansa -. Ma ci sono varie località a rischio frane e smottamenti in tutto il territorio comunale, anche lungo l’altra strada principale. C’è il pericolo di rimanere del tutto bloccati”.

Un’emergenza in più per il piccolo Comune dei Monti Sibillini, alle prese con le conseguenze del terremoto e dell’ondata di maltempo di metà gennaio.

“E – ricorda Fabiani – non è stata risolta la situazione del Sasso Spaccato a Monte Vettore, dove si sono staccati 30 mila metri cubi di roccia. Al momento non si può fare nulla, per via della neve ma è una situazione che non fa stare tranquilli i cittadini che intendono tornare qui. E ieri, abbiamo avuto un vento terribile, che ha spostato i container”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 598 volte, 1 oggi)