MONTEMONACO – Di recente abbiamo intervistato Antonio Censori, residente nella frazione Foce di Montemonaco, a ridosso del Monte Vettore (clicca qui: Foce di Montemonaco, dove nessuno mette più piede).

Rileviamo ora l’apertura di una petizione su Change.org per favorire la riapertura della strada verso Foce. Di seguito il testo, qui il link.

Clicca qui per leggere l’ordinanza di chiusura della strada dello scorso 2 dicembre. Foce di Montemonaco

Dal 30 ottobre a causa del terremoto la strada per Foce di Montemonaco è stata chiusa.

Sono stati fatti controlli e monitoraggi, ora le scosse sismiche sono diminuite come anche il pericolo, e non sembrano esserci state altre cadute.

D’altronde, chi conosce Foce sa che sassi lungo la strada ne sono caduti e ne cadono in continuazione.

Sappiamo tutti che è una situazione difficile e non vogliamo che il Sindaco e il Comune prendano una decisione che metta a repentaglio la sicurezza loro e dei cittadini, ma allo stesso tempo nel rispetto delle regole vogliamo che la strada venga al più presto riaperta e che a Foce vengano fatti i controlli sulla stabilità degli immobili per consentire a residenti e non di rientrare se possibili nelle loro case, per le quali continuano a pagare tasse e bollette..

Il nostro non vuole essere un muro contro muro con il Comune né una imposizione verso le Istituzioni che hanno doveri difficili e impegnativi nei confronti della popolazione, ma solo una voce forte che vuole far capire che la frazione e i suoi abitanti sono vigili su ciò che ci è successo e ci sta succedendo“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 342 volte, 1 oggi)