JESI – Idee progettuali per innovare l’agricoltura. Sono finanziate dal Programma di sviluppo rurale 2014-2020, con uno specifico intervento (Misura 16.1) che ha raccolto 60 proposte. A Jesi, presso la struttura di JCUBE, sono state presentate le 29 idee progettuali che hanno ottenuto l’ammissibilità.

Spaziano dalle nuove o poco colture diffuse (quali la canapa, il luppolo, lo scotano o il baco da seta) a innovazioni tecnologiche per l’agricoltura di precisione, senza tralasciare gli alimenti ad alto valore nutrizionale e terapeutico.

Come pure l’agricoltura sociale e quella più attenta agli aspetti ambientali che valorizza i crediti di carbonio, il benessere degli animali, i sistemi di produzione senza antibiotici.

“L’innovazione è il volano giusto per dare nuovo slancio all’agricoltura – ha detto la vice presidente Anna Casini, presente all’incontro – Il settore primario avverte forte l’esigenza di ammodernare le tecniche produttive, senza rinunciare ai valori propri della tradizione, come la qualità, la genuinità e la tipicità”.

Il percorso di animazione, per stimolare la presentazione dei progetti, è stato curato dall’Assam, in collaborazione con la Regione e le organizzazioni agricole. Dalla primavera scorsa, attraverso il progetto InnovaMarche, l’Agenzia ha promosso cinque giornate informative (che hanno visto la partecipazione di 600 persone), 17 tavoli di discussione, incontri tematici e l’avvio di una piattaforma per l’innovazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 46 volte, 1 oggi)