ANCONA – La Commissione Sanità delle Marche ha approvato la proposta di legge che prevede l’obbligo di vaccinazione per poter iscrivere i bambini nei nidi d’infanzia e nei centri per l’infanzia pubblici e privati accreditati.

Il testo passa ora all’esame del consiglio regionale. Per il primo accesso del minore ai servizi indicati, il genitore o chi esercita la potestà genitoriale deve presentare una certificazione attestante l’assolvimento degli obblighi vaccinali rilasciata dalla competente struttura del Servizio sanitario nazionale.

Sono esentati i minori affetti da immunodeficienza congenita o acquisita, o da altre patologie che rendano la vaccinazione pericolosa per la salute.

La proposta di legge è stata approvata a maggioranza, con il voto contrario del Movimento 5 Stelle.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 42 volte, 1 oggi)