FERMO – Giunto alla venticinquesima edizione, torna a Fermo dal 4 al 6 marzo Tipicità, il festival del gusto che esalta identità e valori territoriali. Oltre 90 eventi concentrati nel weekend che promuovono in Italia e nel mondo sapori e tradizioni locali, creatività, bellezza e saper fare del Made in Marche.

Un ricco contenitore dove fioriscono proposte turistico-esperienziali a confronto con altre comunità italiane ed estere.

“Manifestazione che rappresenta un’eccellenza per la nostra regione – ha sottolineato questa mattina l’assessore Fabrizio Cesetti nel corso della conferenza stampa di presentazione – Un evento, proposto dal Comune di Fermo insieme a molti enti locali e imprese attente al valore dei territori, che in questi venticinque anni è cresciuto ed ha travalicato i confini prima regionali e poi nazionali per aprirsi al confronto internazionale tra identità culturali, turistiche e gastronomiche. Quest’anno poi, dopo i drammatici eventi sismici che hanno sconvolto la nostra comunità, Tipicità assume maggior significato e diviene un invito a guardare avanti e continuare a crescere sul filo di quel patrimonio di valori e qualità ovunque riconosciuti che ci contraddistingue e che il festival riesce così bene ad interpretare”.

Ed è davvero un bel segnale, ha aggiunto Cesetti “la partecipazione per la prima volta di alcuni Comuni del cratere tra i più feriti dal terremoto, come Arquata del Tronto, Acquasanta Terme e altri della zona dell’alto maceratese. La loro presenza è la manifestazione più evidente della volontà di rialzarsi e ripartire con forza insieme, nel senso pieno del nostro essere comunità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 90 volte, 1 oggi)