ASCOLI PICENO – Al termine del match col Novara, costato la terza sconfitta consecutiva al Picchio, ai microfoni si presenta il tecnico bianconero Aglietti:”Quando si perde si vede tutto nero, non abbiamo affrontato all’inizio la partita con la giusta mentalità. Il gol è arrivato da una situazione che dovevamo evitare, abbiamo pareggiato subito ma potevamo anche andare in vantaggio. Ci vuole più cattiveria, abbiamo avuto tre palle gol clamorose, per le occasioni che creiamo siamo una squadra poco decifrabile ma sbagliamo. Una sconfitta che fa male ma diversa dalle altre. Non si possono però prendere certi gol lasciamo troppo soli gli avversari. Non dobbiamo deprimerci ma essere realisti, c’era da lottare prima e ci sarà da lottare, il campionato è lungo e stiamo facendo lo stesso cammino del girone di andata, mi aspettavo qualcosa di più. ”

Sugli assenti: “L’assenza di Giorgi pesa e ci manca tantissimo in mezzo al campo. Ora dobbiamo capire chi siamo, dobbiamo avere una preoccupazione sana. Bianchi è stato sostituito per infortunio cosi come Carpani.”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 74 volte, 1 oggi)