ASCOLI PICENO – L’Ascoli si prepara per la trasferta di Verona e a parlare è il bomber bianconero Daniele Cacia, analizza la situazione negativa dei bianconeri cercando di capire quali sono i punti deboli:“Nell’ultima partita abbiamo sofferto i calci piazzati. Dobbiamo migliorare sotto il fatto dell’attenzione. Tre sconfitte consecutive sicuramente si evidenziano ancora di più gli errori. Dobbiamo essere squadra e migliorare sulle disattenzioni. Forse è una squadra con poco carattere. Quando va tutto bene ok ma quando qualcosa va storto a livello di gruppo non siamo stati bravi a cambiare la direzione.”

Dopo il gol con Novara, bellissimo l’abbraccio con capitan Giorgi: “Ho un bel rapporto con Gigi (Giorgi) è difficile trovare persone con cui riesci ad avere un rapporto vero. Lui ci tiene molto a me è io a lui fuori dal campo non abbiamo tempo di frequentarsi ma su di lui si può contare sempre  è ascolano soffre più dei tifosi lo vive al 100% è sempre bello avere una persona.così ti fa.provare da.vicino. Le emozioni che provano i tifosi.”

Obiettivo di quest’anno?: “Primo obiettivo per me la salvezza del picchio non penso al record dei gol poi è normale che raggiunto il record di squadra poi si può pensare a quelli personali. Anche se penso che poi se ognuno ne avesse di proprio gioverebbe a tutto il gruppo.”

Verona partita difficile con una delle squadre più forti ma all’andata avete fatto benissimo, sei anche un’ex:” non è scontato il risultato. La.partita la devi preparare poco si prepara da.sola a livello di stimoli. Andiamo per cercare punti ne abbiamo bisogno. Loro sono forti sappiamo che non stanno Pero ammazzando il campionato. Stanno lassù e a livello mentale è diverso. Se segno?esulto fare gol è sempre una gioia. A Verona ero un idolo il primo anno poi l’anno successivo il contrario, a  livello umano mi aspettavo di più da Mandorlini. Arrivò Toni sicuramente ero totalmente chiuso però durante l’anno invece di buttarmi dentro preferiva gli esterni. A livello tecnico è bravissimo.”

Nel 2013 record assoluto di gol segnati in una singola stagione con la maglia dell’Hellas Verona, hai chiuso la stagione con 24 reti in 39 partite, ora Pazzini potrebbe superarlo: “Gli devo dire di non superarmi sennò cancella anche questo (ride) arrivo Toni e sono sparito almeno questo record. Ho giocato con Pazzini nella Fiorentina. È un grande giocatore sappiamo tutto quello che ha fatto. A volte sono capitato nel posto giusto al momento sbagliato magari è anche colpa mia se non sono riuscito a fare qualcosa di più come lui. Siamo due attaccanti con fame di gol. Anche con Toni c ho giocato insieme lui era la classica boa, anche Pazzini attira a se il gioco insieme penso potremmo essere una buona coppia d’attacco. Io sono diverso tendo a giocare sulla linea del fuori gioco mi sono sempre ispirato ad Inzaghi puntava sempre la porta.”

A Verona con due punte?: “Giocare con due punte non è impossibile con Favilli abbiamo giocato a Terni e non.mi sembra che la squadra abbia sofferto.”

Sul centro sportivo:”Aspettiamo il centro sportivo cosi non è fattibile cambiare allenamento all’ultimo in base al tempo e non solo questo spero che il centro sportivo sia pronto il.prima possibile.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 102 volte, 1 oggi)