ANCONA – Il Consiglio regionale delle Marche ha respinto con 7 voti a favore e 16 contrari la mozione di sfiducia presentata da parte delle opposizioni (Forza Italia, Lega nord, Fdi-An, Ap) nei confronti del vice presidente della regione e assessore all’Agricoltura Anna Casini anche per la vicenda delle stalle provvisorie per gli allevatori terremotati.

A favore dell’ ‘impeachment’ di Casini anche i consiglieri del Movimento 5 Stelle.

Non tutti i consiglieri delle opposizioni però hanno partecipato al voto. La Casini è finita del mirino delle opposizioni “per l’assenza di programmazione e la fallimentare gestione dell’emergenza post sisma nei confronti degli allevatori marchigiani”.

Nella mozione era citata anche la polemica con Coldiretti sui ritardi nella fornitura e installazione delle stalle provvisorie e si chiedeva di individuare un sostituto “che sappia gestire le deleghe per risolvere prontamente l’emergenza sisma-neve e tutelare allevatori e agricoltori con aziende distrutte e senza fonti di reddito”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 180 volte, 1 oggi)