ASCOLI PICENO – Produzioni enogastronomiche, artigianato artistico, meccanica e costruzioni, travertino. Entra nella fase operativa e concreta, con l’imminente stipula dei primi contratti, la sinergia costruita fra il Piceno e il Camerun attraverso la Piceno Promozione, Azienda speciale della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, deputata all’internazionalizzazione.

“Le prime azioni in questa direzione – spiega Rolando Rosetti, Presidente di Piceno Promozione – sono state avviate da Gino Sabatini, nel 2013, all’epoca presidente dell’Azienda speciale camerale. Abbiamo preso il testimone e ora, con l’ultima missione svolta pochi giorni fa nel paese africano, siamo in grado di partire con la fase operativa e con una serie di accordi molto interessanti, sia per lo sviluppo di quel paese che per le nostre imprese”.

L’azione di Piceno Promozione si articola su diversi filoni operativi.

“Nell’ultima missione – prosegue il presidente Rosetti – abbiamo avuto contatti con un’Associazione costituita interamente da donne imprenditrici: ci sono grandi margini di crescita e di rapporti fra le due economie, soprattutto in considerazione del fatto che il Camerun ha un tessuto imprenditoriale fatto di piccole imprese e di artigianato, che molto richiama quello della nostra provincia”.

Esportare prodotti tipici, saper fare e formazione: questa la missione portata a termine da Piceno Promozione. Vino ed enogastronomia (il Camerun è il maggior consumatore di vino pro-capite di tutte le nazioni di quel continente), come nuovi sbocchi di internazionalizzazione per i nostri produttori del settore vitivinicolo e agroalimentare. Quindi meccanica e costruzioni, con la nostra Rete del travertino, per supportare tecnologicamente le imprese di quel Paese. Infine il progetto di formazione, esportando quindi il saper fare, con corsi di apprendistato e specializzazione organizzati ad hoc in Camerun, per il settore dell’artigianato artistico e tipico.

“Un asse fra due Paesi lontani ma con molti punti in comune – conclude il Presidente di Piceno Promozione – che siamo convinti possa portare benefici condivisi a tutte e due le economie; la firma della convenzione con la signora Adelaide Ngalle Miano, fondatrice e presidente di questa Associazione di donne imprenditrici denominata Cwbla, ne è una tappa estremamente importante”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 28 volte, 1 oggi)