ASCOLI PICENO – Si è costituita ad Ascoli Piceno “L’Ascolto del cratere”, la rete dei Comitati del cratere che sono nati o operano sul territorio dalle prime scosse di terremoto del 24 agosto 2016.

A quanto riportato da una nota diramata dall’Ansa, ne fanno parte “Ascoli resiste”, “Comitato Scuole Sicure”, “Brigate di Solidarietà Attiva”, le associazioni di volontariato aderenti al Csv provinciale, “Arquata per Arquata”, “Emergenza Terremoto”.

“L’Ascolto del cratere – le parole riportate dall’Ansa dai promotori – nasce dalla necessità di dare voce ai bisogni primari e improcrastinabili dei cittadini che hanno subito sulla loro pelle questo periodo così lungo. Le famiglie, in particolare quelle tuttora residenti sul territorio, stanno ancora sopportando, sia dal punto di vista economico che emotivo, il carico maggiore degli effetti indotti dal sisma, e affermano di ‘non sentirsi rappresentate da chi fino ad ora si è fatto portavoce del Piceno”.

La strada scelta è quella della creazione di una rete di realtà locali fatta da tanti comitati, associazioni, gruppi di cittadini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 123 volte, 1 oggi)