ASCOLI PICENO – La preziosissima collezione privata di maioliche di Giovanni Matricardi ad Ascoli Piceno, il Palazzo Hercolani Fava Simonetti a Osimo, Villa La Pieve, in stile neoclassico, a Macerata, fatta costruire dai marchesi Costa con un ampio giardino terrazzato. Sono solo alcuni dei 64 beni aperti al pubblico nelle Marche per le giornate Fai di primavera, il 25 e 26 marzo.

A quanto riportato dall’Ansa, luoghi spesso inaccessibili che si potranno visitare gratis, accompagnati da giovani Apprendisti Ciceroni e volontari del Fondo per l’Ambiente. A Pesaro, Palazzo Montani Antaldi, di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, apre ai visitatori la sua collezione di opere d’arte: 170 dipinti, 156 ceramiche, 77 disegni, 120 stampe e 307 pezzi di cartografia del Ducato, e una ricca serie di ceramiche.

Tappa imperdibile a Macerata per Villa la Pieve, costruita nel XVIII secolo completamente in mattoni. Infine la grande collezione di maiolica Castellana di Giuseppe Matricardi ad Ascoli, circa 600 esemplari che vanno dal 1400 al 1800.

(Letto 220 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 220 volte, 1 oggi)